Gli aminoacidi sono composti organici caratterizzati dal fatto di contenere uno o più gruppi amminici -NH2 e uno o più gruppi carbossilici -COOH.

Più semplicemente, gli aminoacidi sono le unità base delle proteine. 

In natura, esistono centinaia di aminoacidi, ma soltanto una ventina (secondo alcuni 20, secondo altri fino a 23) sono quelli che costituiscono le proteine che si trovano negli alimenti che consumiamo. 

Gli aminoacidi sono sostanze importantissime che, oltre a essere coinvolte nella sintesi delle proteine, svolgono molte altre funzioni all’interno dell’organismo umano. 

Un’importante distinzione fra gli aminoacidi è quella che li suddivide in aminoacidi essenziali e aminoacidi non essenziali. Questi ultimi sono così detti perché il nostro organismo, al bisogno, è in grado di sintetizzarli in modo autonomo. Viceversa, gli aminoacidi essenziali sono così denominati perché il nostro organismo non è capace di sintetizzarli e, conseguentemente, devono essere assunti attraverso l’alimentazione. 

aminoacidi
aminoacidi

Se uno o più degli aminoacidi essenziali non vengono assunti attraverso la dieta è molto probabile che, a lungo andare, si generi una carenza, una situazione che crea problemi a livello di sintesi proteica. È per questo motivo che un qualsiasi regime alimentare, per dirsi equilibrato, deve garantire il corretto apporto di tutti gli aminoacidi essenziali

Aminoacidi essenziali: quali sono? E che funzioni svolgono? 

Sono otto gli aminoacidi essenziali: fenilalanina, lisina, metionina, treonina, triptofano, valina, leucina e isoleucina; gli ultimi tre aminoacidi hanno una particolare struttura ramificata ed è per questo motivo che sono noti come aminoacidi ramificati (talvolta detti anche BCCA, Branched Chain Amino Acids ovvero aminoacidi a catena ramificata). Per amore di precisione va specificato che secondo alcuni autori esiste un nono aminoacido essenziale: l’istidina. 

Come accennato in precedenza, sono molte le funzioni di primaria importanza in cui sono coinvolti gli aminoacidi essenziali (sintesi ormoni, proteine, vitamine; processi metabolici, risposta immunitaria, trasmissione nervosa ecc.). Un paio di esempi: l’aminoacido fenilalanina è una sostanza fondamentale per il funzionamento della tiroide, induce un senso di sazietà, partecipa alla sintesi della tirosina ecc. La lisina, invece, insieme ad altri aminoacidi, è un componente fondamentale del collagene e ne preserva salute e integrità, ha influenza sulla crescita, sulla salute delle ossa e del sistema immunitario. 

Bastano questi due esempi per far comprendere l’importanza degli aminoacidi essenziali. Dal momento che si tratta di sostanze che si trovano non tutte contemporaneamente nei cibi (per lo meno non in tutti) è fondamentale seguire un regime alimentare equilibrato e molto vario che permetta di coprire il fabbisogno giornaliero di queste sostanze, in modo da evitare carenze che possono avere ripercussioni anche pesanti sullo stato di salute. Per inciso, si stima che il fabbisogno giornaliero di aminoacidi essenziali possa essere soddisfatto qualora si garantisca l’introito quotidiano di un grammo di proteine per kg di peso corporeo. 

Quali alimenti contengono aminoacidi essenziali? 

Vi sono alimenti che contengono interessanti quantità di tutti gli aminoacidi essenziali; fra questi si ricordano in particolare il pesce, la carne, le uova e anche i latticini. Le proteine contenute in queste tipologie di alimenti sono note come proteine nobili

Vi sono poi cibi che non contengono affatto aminoacidi e altri che ne contengono solo alcuni (è per esempio il caso dei cibi di origine vegetale). 

In caso di accertate carenze può essere opportuno, sentito il parere del medico, ricorrere a un’integrazione mirata. 

Riproduzione riservata © 2024 - LEO

ultimo aggiornamento: 27-01-2023


Mostra fotografica a Milano: le emozioni dei senzatetto raccontate dai loro volti

Angioma rubino: cos’è e come può essere trattato