La polizza auto, nota anche con l’acronimo di RCA – Responsabilità Civile Auto, è una copertura assicurativa che, a fronte del pagamento di un premio periodico, tutela l’automobilista dai danni alle persone o alle cose causate da una vettura.

Le vigenti disposizioni di legge la rendono obbligatoria per tutti i veicoli a motore circolanti su strade pubbliche o private, di conseguenza è indispensabile per poter disporre liberamente di un veicolo.

Assicurazione Auto

Come funzionano le RCA Auto?

Le numerose condizioni commerciali rendono ogni polizza auto diversa dall’altra. A variare sono in particolare i massimali assicurativi, cosa è assicurato, le tempistiche e le modalità di pagamento e non ultimi i costi, è quindi fondamentale stipulare una RCA auto solo dopo aver preso in considerazione tutti i dettagli e aver calcolato l’importo previsto per il premio.

Il calcolo dei costi è una fase che può essere resa più dinamica optando per compagnie che operano in digitale, come per esempio Verti, realtà insurtech che costituisce un vero e proprio punto di riferimento nel settore.

Il ricorso alla rete permette infatti semplificare la formulazione del preventivo assicurativo, che può essere definito in modo estremamente accurato, inserendo semplicemente dettagli come la data di nascita del sottoscrittore e la targa del veicolo

La presenza di piattaforme di calcolo innovative garantisce, inoltre, un’esperienza estremamente rapida: il preventivo assicurazione auto Verti, per esempio, può essere formulato in 15 secondi.

Cosa comprende l’assicurazione auto obbligatoria

Un’assicurazione auto copre i danni fisici e materiali subiti da terze persone, ovvero gli individui trasportati, circolanti su strada o a bordo degli altri veicoli coinvolti.

Inoltre, offre una copertura anche per quei danni materiali riportati dagli oggetti inavvertitamente coinvolti nell’incidente, come gli elementi d’arredo urbano presenti in prossimità della carreggiata. 

In una RCA Auto standard, salvo diverse disposizioni definite in fase contrattuale, non è prevista la copertura dell’automobilista che si è reso responsabile del sinistro, un’opzione richiedibile optando per una particolare garanzia accessoria: Infortuni conducente. Alla polizza auto standard si possono infatti associare una serie di coperture aggiuntive, che offrono una tutela maggiore coprendo l’assicurato da una vasta tipologia di rischi. 

RCA Auto: le garanzie accessorie possibili

La copertura offerta da un’assicurazione auto è sempre modulata in base al profilo di guida del sottoscrittore e alle specifiche esigenze di copertura.

Al variare delle necessità, la polizza può essere infatti completata da una o più garanzie accessorie, opzionabili in modo del tutto facoltativo, per tutelarsi da quei danni in genere non compresi nel contratto RCA auto obbligatorio. 

Oltre alla già citata garanzia Infortuni conducente, è possibile per esempio richiedere la garanzia accessoria Furto Incendio, che permette di coprirsi dai danni causati da fiamme o dalla indebita sottrazione del veicolo.

Ma le garanzie accessorie disponibili sono numerosissime: per avere un’assistenza assicurata 24 ore su 24 in caso di guasti o sinistri, si può optare per esempio per la garanzia Assistenza stradale, mentre, per una copertura che contempli anche i danni al proprio veicolo è possibile richiedere la classica garanzia Collisione o Kasko.

Tra le altre soluzioni integrabili nel contratto assicurativo, le garanzie Atti vandalici, Cristalli e Tutela giudiziale, quest’ultima per avere un supporto legale in caso di controversia giudiziale o stragiudiziale.

Qual è la durata di una polizza auto?

Una copertura assicurativa decorre dalla data di stipula del contratto e ha una durata complessiva di 12 mesi.

La polizza si estingue a partire dalle ore 24:00 del giorno in cui è programmata la scadenza, anche se è sempre previsto un intervallo di 15 giorni, detto periodo di tolleranza, durante il quale, oltre ad avere ancora la possibilità di procedere al rinnovo, si può beneficiare della copertura sottoscritta. 

È importante sottolineare che per le polizze RC non è più possibile avvalersi del tacito rinnovo, di conseguenza, per evitare le sanzioni amministrative e gli eventuali aggravi previsti in caso di circolazione senza copertura, il contratto deve essere rinnovato in modo diretto entro i termini stabiliti dalla legge.

A questo proposito, è bene ricordare che la compagnia è tenuta per legge a inviare una proposta di rinnovo, tramite preventivo, così da permettere al sottoscrittore di avere tutti gli strumenti necessari per effettuare una scelta consapevole.

Riproduzione riservata © 2024 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-12-2023


7 oggetti da personalizzare con le foto 

Classi antieffrazione delle porte blindate: scopriamo cosa sono