Il cappellino con la visiera è passato di moda? Tutto il contrario! ripercorriamo la storia dell’iconico berretto da baseball e scopri perché non puoi farne a meno per promuovere la tua azienda.

Il primo berretto da baseball fa la sua apparizione nel 1860 negli Stati Uniti. L’influenza che questo accessorio ha avuto sul Paese è tale da essere considerato tutt’ora, una delle icone della cultura nazionale americana.

E’ stata la squadra dei Brooklyn Excelsiors ad indossare l’antenato del cappellino così come lo conosciamo: in quegli anni aveva una forma più arrotondata, una lunga cima ed un bottone alla sommità. Grazie a questa squadra divenne popolare e negli anni successivi verranno apportate alcune migliorie che lo faranno diventare quello che conosciamo ora.

Il berretto venne rinforzato all’interno con del lattice, fu allargata la visiera per proteggere gli occhi del giocatore dal sole e furono introdotti i classici fori laterali che permettono il passaggio dell’aria.

Agli esordi quindi, il cappello da baseball, oltre che essere un accessorio indispensabile per i giocatori, divenne anche un mezzo importante per identificare la squadra e distinguerla dagli avversari. I cappellini iniziarono quindi ad essere personalizzati nel colore e nella forma.

Con il passare degli anni aumenta l’interesse per la moda e gli accessori, fino ad arrivare nel ‘900, in cui il caps è un capo che tutti vogliono indossare per trasmettere un messaggio o per sostenere la propria squadra. I marchi e le toppe divennero sempre più grandi e visibili e si iniziarono ad utilizzare in tutte le circostanze e ambiti lavorativi. Gli autisti dei camion ne fecero un largo utilizzo: le aziende agricole davano in dotazione ai loro dipendenti, cappellini personalizzati con il logo della propria attività per pubblicizzarsi tanto che alcuni modelli prenderanno proprio il nome di trucker o cappellini da camionista.

cappellini personalizzati

Cappellini personalizzati: come sfruttarli al meglio per promuovere la tua azienda

Dagli anni ’50 i cappellini personalizzati non hanno subito molti cambiamenti ma si sono inseriti in molti scenari come la moda, il fashion e la musica. Si sono qualificati anche come un’icona di uguaglianza tra uomo e donna. E’ perfetto per un pubblico diversificato, per celebrities, principi e non ha età come detto da Marcelo Burlon.

Ecco perchè il classico cappellino con visiera è perfetto ancora oggi per promuovere la tua azienda. Per far sì che la strategia sia ancora più efficace puoi scegliere il modello in base al target cioè al tuo pubblico di riferimento. I cappellini personalizzati sono il gadget ideale da regalare durante fiere ed eventi o eventi aziendali.

ultimo aggiornamento: 04-09-2021


Come difendersi dai ladri in estate

Internet ultraveloce per ripopolare i borghi italiani