Un programma di contabilità aziendale è indispensabile non solo per le grandi realtà, ma anche per i piccoli business, in quanto permette di monitorare in modo semplice e veloce le entrate e le uscite, per averne un quadro sempre completo e aggiornato, ma non solo.

Infatti, questo tipo di software ha diverse funzioni, tra cui la gestione dell’IVA, delle fatture, delle note di credito, ecc. In poche parole, grazie a buon programma di contabilità aziendale è possibile tenere tutti i flussi di cassa sotto controllo in tutta comodità.

Una donna in azienda

Perché acquistare un software per la contabilità e quale scegliere

I motivi che possono spingere un’impresa a investire su questi particolari software sono molteplici, in primis la semplificazione della tenuta contabile. Grazie a essi, infatti, chi amministra un’organizzazione può lavorare molto più velocemente senza perdere tempo prezioso e senza sprecare un’enorme quantità di carta. Ma quale scegliere? Fornire una risposta univoca al quesito non è semplice. Tuttavia, si dovrebbe puntare su un programma che sia non solo efficiente ma anche facile da gestire, come ad esempio Genya: soluzione per la gestione e l’analisi di bilancio o programmi simili.

Cosa fa un software di contabilità?

Come sopra anticipato, un software contabilità aziendale, ha molteplici funzioni che rendono più semplice la gestione della parte contabile di un business. Nello specifico, alcune funzionalità sono:

  • Contabilità generale e prima nota: la contabilità generale permette all’azienda di raccogliere tutti i dati attinenti alla parte economica, quella amministrativa e finanziaria, per la redazione del bilancio di esercizio e per monitorare l’andamento dell’azienda. La prima nota, invece, è una sorta di registro che funge da bozza per redigere altre scritture contabili. Nella prima nota, si registrano le fatture, il pagamento delle retribuzioni e molti altri dati ancora;
  • Gestione dei mastrini e libro mastro: il software gestionale contabilità aziendale, permette di gestire i mastrini, ovvero dei conti analitici divisi in “dare e avere” e che costituiscono il libro mastro se inseriti in modo sistematico in base all’oggetto di riferimento;
  • Paritario di clienti e fornitori: un buon programma contabilità aziendale permette di aprire un conto per ogni soggetto, al fine di registrare l’importo dovuto da ogni cliente e i debiti con ciascun fornitore in modo da avere tutto sotto controllo. Inoltre, grazie al software in questione, è possibile visualizzare il saldo e controllare eventuali sconti;
  • Recupero crediti: i software di contabilità aziendale più avanzati permettono di tenere sotto controllo tutte le azioni intraprese nei confronti dei clienti per il recupero crediti, e di registrare le risposte del cliente in modo da ottenere un quadro completo e pianificare le azioni successive;
  • Gestione separata dell’IVA: il software gestionale di contabilità è indispensabile per la gestione separata dell’IVA, obbligatoria per coloro che esercitano sia attività di impresa che arti e professioni; coloro che svolgono attività di intrattenimento e i soggetti che svolgono attività agricola a regime speciale. In altri casi, la gestione separata è facoltativa, ma comunque il software può essere utile per impostare differenti protocolli di causali contabili e registrare in automatico le diverse liquidazioni.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 31-08-2022


Richiedere un prestito: i principali aspetti a cui badare

Consigli su come scegliere la borsa perfetta per ogni occasione