Nell’ambito della grande produzione industriale un aspetto che ricopre particolare importanza è il controllo qualità.

Prima che i lotti dei prodotti realizzati vengano immessi sul mercato infatti è essenziale provvedere ad effettuare un accurato controllo in merito alla qualità dei prodotti che stanno per uscire dalla fabbrica.

La verifica della qualità di una grande quantità di prodotti però risulta un’operazione difficoltosa da svolgere ed anche dispendiosa in termini di tempo e denaro, che spesso non dà buoni risultati relativamente all’efficienza dei processi di controllo.

In particolar modo nel caso di prodotti che richiedono l’assemblaggio di numerosi componenti.

In questi casi infatti, per effettuare un’adeguata verifica è necessario affidarsi ad agenti automatici capaci di utilizzare le stesse logiche di un uomo per analizzare visivamente gli oggetti. Solo così si può ambire ad ottenere un buon risultato.

controllo qualità

I problemi nel controllo qualità

I problemi legati al controllo qualità a livello industriale sono facilmente intuibili. Trattandosi di un controllo qualità da eseguire su un grande numero di prodotti questo processo trova già in questo primo punto una problematica data dal fatto che è impossibile eseguire un controllo efficiente su un numero molto ampio di prodotti se questo deve essere eseguito dall’uomo.

Un lavoro del genere eseguito dai dipendenti di un’azienda richiederebbe infatti una spesa di tempo ingestibile in termini economici e produttivi da parte dell’azienda.

Un secondo importante limite nel controllo qualità realizzato da occhi umani è inoltre possibile riscontrarlo nella difficoltà che questi avrebbero di trovare eventuali difetti anche sui prodotti più piccoli.

Un’altra rilevante problematica consiste nella spesa che l’impresa si trova ad affrontare per il lavoro di controllo delegato ai propri collaboratori.

Il risultato di tutto ciò per l’azienda è quello di avere un controllo qualità non efficiente e dispendioso.

La soluzione per efficientare il controllo qualità nel manufacturing

Per risolvere tutte le problematiche legate al controllo qualità nel manufacturing è oggi possibile per le imprese affidarsi alle nuove tecnologie che grazie alle applicazioni di intelligenza artificiale, consentono di efficientare ogni processo restituendo una verifica ottimizzata della qualità dei prodotti.

Tale verifica è resa possibile attraverso l’utilizzo di agenti automatici che possono analizzare visivamente gli oggetti con le stesse logiche di un uomo ma riuscendo ad ottimizzare l’intero processo di controllo qualità.

Questo è reso possibile dalle tecniche di machine learning e deep learning, che “addestrano” i computer a identificare e classificare con precisione gli oggetti, a comprendere il mondo visivo e a reagire a ciò che “vedono”.

I vantaggi del controllo qualità eseguito attraverso la computer vision

Affinché le problematiche legate al controllo qualità dei prodotti in ambito industriale si possano risolvere è necessario implementare tecniche di Computer Vision in grado di consentire un controllo qualità in ambito industriale che sia ottimizzato.

Stabilito questo, utilizzando le reti neurali per implementare tecniche di Computer Vision, le industrie potranno ottenere molteplici vantaggi sia in termini di supporto per la verifica della qualità dei prodotti che verranno immessi sul mercato, sia relativamente ad una riduzione dei costi legati all’impiego del personale altrimenti dedicato alle operazioni di controllo, sia rispetto alla possibilità di ottenere un processo di controllo personalizzato in base alle esigenze specifiche.

Infatti a caratterizzare le reti neurali è il vantaggio che queste possono essere addestrate sulla base di dataset dei prodotti del cliente, offrendo così sempre soluzioni su misura.

Le soluzioni messe in campo grazie alle innovative tecniche di intelligenza artificiale si contraddistinguono infatti proprio per la possibilità di personalizzazione che sono in grado di offrire, che garantisce alle aziende che vi fanno affidamento sempre risultati ottimali, poiché sviluppati in base alle necessità specifiche.

Riassumendo quindi, i vantaggi ottenibili dalle imprese che scelgono di impiegare le nuove tecnologie di computer vision all’interno del loro processo di controllo, possono essere identificati in: un’affidabilità costante senza cali di prestazione, un’elevata velocità nell’effettuare le operazioni di verifica, grande capacità nell’analisi di qualsiasi prodotto anche di dimensioni più piccole, notevole precisione nel controllo, risparmio dei costi aziendali adibiti al personale dedicato al controllo qualità, efficientamento di ogni processo.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 28-03-2022


Rimborso buoni fruttiferi postali: ecco come ottenerlo

Il piercing, una tendenza che non perde attrattiva e fascino