Loacker e il Gruppo BF hanno stretto una collaborazione per avviare una coltivazione di nocciole 100% italiane.

La famosa azienda dolciaria Loacker, una delle eccellenze del bel Paese famosa in tutto il mondo, e il Gruppo agroindustriale BF Spa hanno stretto un’ambiziosa collaborazione. Hanno deciso di avviare una coltivazione di nocciole 100% italiane, un progetto destinato a lasciare il segno nella storia dell’ecosostenibilità made in Italy.

Loacker e Gruppo BF: arriva la coltivazione di nocciole 100% italiane

Una collaborazione di cui si parlerà per molto e che potrebbe essere replicata da tante altre eccellenze nostrane. Stiamo parlando dell’accordo che hanno siglato l’azienda dolciaria Loacker e il Gruppo agroindustriale BF Spa. Questo prevede di dare il via ad una coltivazione di nocciole 100% italiane. Quattrocento ettari di terreno, di cui 300 a Cortona, in provincia di Arezzo, e 100 a Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara, saranno destinati a diverse varietà di nocciole. Nell’impianto di Cortona, situato nello stesso luogo dove c’è l’azienda del Gruppo BF, le piante verranno disposte ad una certa distanza. Così facendo si potrà procedere immediatamente con la semina delle leguminose ed entrare in produzione.

L’alleanza BF Loacker conferma la solidità del piano industriale intrapreso dal Gruppo. Come è avvenuto per tutte le filiere che presidiamo, anche in questo caso abbiamo deciso di investire sui nostri territori di riferimento insieme a un leader del settore agroalimentare come Loacker, così da generare importanti ricadute sociali ed economiche. La coltivazione di nocciole nell’azienda di Cortona sarà unica in termini di innovazione e di sostenibilità“, ha dichiarato Federico Vecchioni, ad del Gruppo BF. Per Loacker, stando alle parole del managing director Wanda Hager, la collaborazione “si integra nel nostro più ampio progetto ‘Noccioleti italiani’ che prevede, oltre alla coltivazione del nocciolo nelle Tenute di proprietà di Loacker, anche contratti di filiera in varie regioni italiane e collaborazioni strategiche come quella appena siglata“.

Non solo nocciole 100% italiane, ma anche un polo produttivo ecosostenibile

L’accordo tra Loacker e il Gruppo BF non darà vita solo ad una coltivazione di nocciole 100% italiane, ma anche ad un polo produttivo ecosostenibile. Si utilizzeranno solo fertilizzanti naturali, che miglioreranno il terreno e non arrecheranno alcun danno all’ambiente, e metodi di agricoltura di precisione, con sensori di prossimità per il monitoraggio e la gestione delle coltivazioni.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-08-2022


Le aziende italiane dell’agroalimentare rinaturalizzano la campagna: nascono le oasi verdi

In un processo il video di una telecamera di sorveglianza diventa una prova