Un aiuto concreto per la pelle del viso fra detersione, esfoliazione, e idratazione

Le vacanze estive possono aver messo a dura prova la pelle del viso, sottoposta a un’intensa esposizione al sole e a ondate di calore eccessivo.

Al ritorno in città è bene regalare alla pelle una sferzata di energia pura per rigenerare, idratare e nutrire l’epidermide grazie alle formule super concentrate garantite dal siero viso, da inserire di diritto nella skincare.

Crema viso

La beauty ruotine viso per la stagione autunnale

La cura della pelle è il risultato di gesti sistematici, e dell’uso di tutta una serie di prodotti a protezione del viso. Dopo l’estate la pelle deve ritrovare il giusto equilibrio. Il sole e le temperature elevate l’hanno asciugata, rendendola più spessa e limitando la produzione di sebo. Con i primi freddi la secchezza stimola la produzione delle ghiandole sebacee, che potrebbero iniziare a produrre sebo in eccesso, creando accumuli sotto pelle, con inevitabile comparsa di brufoli e punti neri. Per questo motivo è giusto intervenire ridando stabilità.

Detersione ed esfoliazione, preludio perfetto alla cura del viso

Per prendersi cura della pelle è essenziale iniziare dalla detersione, scegliendo formule delicate, soprattutto perché a fine estate la pelle è più secca e disidratata. Importante valutare l’uso di prodotti in olio o crema, capaci di rispettare il film idrolipidico della pelle.

Per la salute della pelle è fondamentale una doppia detersione giornaliera: la mattina per risvegliare la cute, ed eliminare gli accumuli di sebo e sudore, e la sera per togliere adeguatamente ogni traccia di make up, ripulire da smog e inquinamento.

Il secondo step si concentra sull’esfoliazione, per procedere con l’eliminazione delle cellule morte, innescando il naturale turn over cellulare. Per conferire delicatezza anche a questo passaggio è preferibile l’uso di prodotti adeguati, che non risultino aggressivi. Ideale procedere con uno scrub meccanico, che agisce soprattutto in superficie, pulisce la pelle senza incidere in maniera profonda.

Il siero viso

D’estate quasi sempre il siero viso si accantona, a favore di una skincare più leggera, ma con l’arrivo dei primi freddi è bene affrettarsi a riutilizzarlo, per nutrire la pelle con adeguatezza e rigore.

In commercio sono disponibili varie formule di siero viso, per rispondere alle diverse esigenze della pelle. Si passa dalle soluzioni anti-age alle texture illuminanti, per procedere con prodotti antiacne per pelli impure, o ancora super idratanti, riparatori o rinnovatori, ad azione antiossidante e schiarente.

Gli ingredienti perfetti per la stagione autunnale ruotano attorno alla presenza di acido ialuronico e vitamina C.

La crema idratante

Dopo aver steso il siero, immancabile l’uso di una crema idratante. La sinergia che si crea fra i due prodotti è straordinaria. Se il siero agisce in profondità, la crema offre un supporto più superficiale, ma l’uso in abbinata permette alle due texture di completarsi a vicenda, donando alla pelle il giusto equilibrio, mantenendola luminosa ed elastica.

Di giorno è preferibile utilizzare una crema viso idratante, ma dotata di un fattore di protezione non inferiore a SPF 30. La sera invece è meglio servirsi di formulazioni più nutrienti, ricche, perfette per rimpolpare e rassodare, grazie a un uso generoso di oli vegetali, acido ialuronico e vitamine.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 11-10-2022


Auto elettrica e ibrida a confronto: differenze e vantaggi, anche per il noleggio

Quali sono i migliori vini dell’Emilia Romagna?