La planimetria catastale è uno dei documenti inclusi in quello che viene chiamato catasto.

La planimetria catastale è uno dei documenti inclusi in quello che viene chiamato catasto. Il catasto consente di individuare sotto forma di piano i lotti, le loro delimitazioni e le loro possibili realizzazioni, nonché i dati relativi al terreno, utili soprattutto in termini di tassazione. Tuttavia, comprendere l’utilità del piano catastale e il suo peso in caso di problemi è talvolta complesso.

Facciamo il punto sulle sue caratteristiche, sui suoi usi e vediamo insieme la sua accessibilità.

progetto casa donna studio disegni

Che cos’è una planimetria catastale

Il catasto elenca gli immobili e i loro confini. Creato ai tempi del feudalesimo, il catasto aveva l’obiettivo primario di consentire una più equa distribuzione dell’imposta sugli immobili. Il catasto comprende in realtà tre tipi di documenti.

  • La mappa catastale di un lotto o di un’area geografica più globale: è accessibile su internet, presso il municipio o recandosi all’ufficio delle imposte. Non è né più né meno che una planimetria che rappresenta i confini delle parcelle e che ne indica il numero;
  • I registri del catasto consentono di conoscere l’identità degli attuali e dei precedenti proprietari di un lotto, la sua superficie, il suo valore locativo nonché altre informazioni fiscali. Questo documento fornisce l’indirizzo dello stabile e le modifiche subite nel tempo (modifiche, ristrutturazioni, aggiunte di vani, ecc.).
  • La matrice catastale, invece, è l’unico documento che rimane privato, accessibile solo dal proprietario del lotto. Questa matrice elenca i beni di ciascun proprietario nel comune.

In quali situazioni serve consultare il catasto

La consultazione del catasto è possibile per qualsiasi individuo o qualsiasi professionista immobiliare. La planimetria catastale è accessibile in qualsiasi momento e per chi lo desidera online o liberamente nei servizi amministrativi sopra citati, è talvolta consigliabile consultarlo, soprattutto in questi casi.

Prima di un acquisto immobiliare: in genere le agenzie immobiliari forniscono un estratto della pianta catastale ai clienti potenzialmente interessati all’acquisto di un immobile o di un lotto. Tuttavia, questo non ti impedisce di prendere l’iniziativa consultando questi documenti prima di contattare un’agenzia se hai individuato proprietà in vendita che potrebbero interessarti. Inoltre, è un buon modo per conoscere i limiti di un appezzamento durante una vendita tra privati. Potrai così visualizzare i limiti della proprietà, le sue possibili costruzioni esistenti e il nome dei suoi proprietari.

Prima di intraprendere i lavori di ristrutturazione: la pianta catastale permette di visualizzare meglio i confini di un lotto e le sue costruzioni esistenti prima di intraprendere i lavori. Se questo piano è meno preciso e meno dettagliato di quello di un architetto, è una buona base per progettare e preparare la domanda di permesso di costruire.

Per verificare le informazioni fiscali: è sempre possibile un’incongruenza nella tua dichiarazione dei redditi. Puoi consultare la mappa catastale del tuo lotto per verificare le informazioni ed eventualmente sporgere denuncia.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 05-02-2022


Vodafone V-MAX: la fibra più potente che mai per navigare alla massima velocità

I segreti della skincare per prendersi cura della pelle