La bistecca fiorentina diventa DOC e si aggiunge al prestigioso elenco dei Prodotti agroalimentari tradizionali della Toscana.

Nell’elenco del PAT (Prodotti Agroalimentari) della Toscana viene inserita anche la bistecca fiorentina certificata DOC. E non è la sola: a questo famoso piatto della tradizione culinaria, si aggiunge anche il pomodoro Borsa di Montone. Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione Toscana e assessore all’agroalimentare ha spiegato che:

Far parte dell’elenco dei PAT vuol dire contribuire alla crescita di una collettività e dell’economia di un territorio prima di tutto” e che rappresenta “un riconoscimento della nostra tradizione che è espressione del patrimonio culturale“.

Bistecca fiorentina, il piatto toscano diventa DOC

Bistecca fiorentina
Bistecca fiorentina

La bistecca fiorentina diventa DOC e, insieme al pomodoro di Borsa di Montone, entra a far parte della lista PAT, ossia dell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Toscani, composto da ben 431 prodotti che fanno parte della tradizione culinaria toscana.

Una bella soddisfazione che la stessa Stefania Saccardi, vicepresidente della Regione Toscana e assessore all’agroalimentare definisce: “Una grande opportunità per questi due prodotti”, in quanto contribuiscono sia alla “crescita economica” e alla tutela del “patrimonio culturale“.

Bistecca alla fiorentina: le carattistiche

Per essere definita bistecca fiorentina, il pezzo di carne deve rispettare precise caratteristiche, che risultano imprescindibili:

  • Innanzitutto, la carne deve essere necessariamente di bovino adulto e allevata in Toscana.
  • Poi, il pezzo di carne deve essere tagliato con l’osso nella lombata o nella costata.
  • Inoltre, deve essere alta almeno quattro dita e sottoposta a una cottura al sangue alla brace.

Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti Toscana, ha spiegato perché una vera bistecca fiorentina debba provenire necessariamente da questa regione italiana. “È necessario che venga utilizzata solo carne 100% made in Toscana per scongiurare che un alimento simbolo della regione perda il radicamento con il territorio e il valore intrinseco legato all’allevamento toscano“.

Tra le razze più pregiate, allevate in Toscana, c’è sicuramente la Chianina che ha “grande importanza, sia per la sua diffusione sia per la tipicità e qualità”, come sottolinea lo stesso presidente di Coldiretti Toscana.

La ricetta della bistecca alla fiorentina

Di seguito, vi riportiamo la ricetta per preparare una gustosa bistecca alla fiorentina, elaborata dal sito Primo Chef. Gli ingredienti che occorrono sono i seguenti:

  • 1 bistecca alla fiorentina da 1 kg
  • sale q.b.
  • olio extravergine q.b
  • pepe q.b.

Compriamo un buon taglio di fiorentina, che sia spesso almeno 4 centimetri. La carne va tolta dal frigo almeno 4 ore prima della cottura, tenendola a una temperatura stabile al fine di non farla stressare. Poi, va massaggiata con olio di oliva extravergine.

Fatto ciò, scaldiamo bene la griglia per poi adagiarvi la carne. La cottura dipende dal risultato che volete ottenere: 5-6 minuti per lato per la cottura al sangue, 8-9 minuti per lato e 3-4 in verticale per una cottura media. Infine, per ottenere una bistecca ben cotta, 11-12 minuiti per lato e 4 in verticale.

ultimo aggiornamento: 26-01-2021


Sanremo 2021, Amadeus: “Il pubblico su una nave? Ci stiamo lavorando”

Bollo auto 2021 cancellato: chi sono gli automobilisti che possono evitare di pagare