Per utilizzare al meglio i fondi del Next Generation EU arriva il Concorso per la pubblica amministrazione al Sud: tutto quello che c’è da sapere.

La pubblica amministrazione al Sud si “svecchia” con un concorso per l’assunzione a tempo determinato di 2.800 laureati e tecnici. Il bando, promosso da Ministro per il Sud, Ministero dell’Economia e Dipartimento della Funzione pubblica, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Le assunzioni sono previste entro agosto 2021 e la formazione specialistica richiesta è medio-alta. L’obiettivo è avere personale qualificato (nello specifico di Area III – F1) per saper spendere in digitalizzazione e transizione ecologica i fondi del Next Generation EU, il Piano per la ripresa dell’Europa dalla crisi causata dal COVID-19.

Concorso pubblica amministrazione al Sud: dove e profili richiesti

Le regioni interessati sono otto con 107 posti nelle amministrazioni di: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.

Gli altri posti sono:

  • 76 per le province;
  • 35 per le 7 città metropolitane;
  • 364 per i comuni capoluogo;
  • 160 per i comuni delle aree interne;
  • 155 per i comuni con più di 50.000 abitanti;
  • 146 per i comuni medi;
  • 943 per i comuni più piccoli;
  • 757 per le aggregazioni di comuni;
  • 57 presso altri enti coinvolti nel processo di progettazione del PNRR.
Un candidato ad un concorso
Tutto sul concorso della pubblica amministrazione al Sud

I profili richiesti sono 5:

Ingegneria: 1412 funzionari esperti tecnici (Codice FT/COE) “con competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti”;

Gestione rendicontazione e controllo: 918 funzionari esperti in gestione, rendicontazione e controllo (Codice FG/COE) “con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonché alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai processi di rendicontazione”;

Innovazione sociale: 177 funzionari esperti in progettazione e animazione territoriale (Codice FP/COE) “con competenza in ambito di supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni del territorio e la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza”;

Amministrazione e area giuridica: 169 esperti amministrativo giuridici (Codice FA/COE) “con competenza in ambito di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonché della successiva fase di stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali”;

Process Data Analysis: 124 esperti analisti informatici (Codice FI/COE) “con competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione delle amministrazioni, identificazione e progettazione di chiavi per i dati e definizione di cataloghi di dati, definizione e realizzazione delle condizioni di interoperabilità per l’acquisizione e scambio di dati”.

Concorso pubblica amministrazione al Sud: i requisiti richiesti

I requisiti minimi sono:

  • cittadinanza italiana o dei paesi UE o essere in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo o status di rifugiato;
  • maggiore età;
  • godimento dei diritti politici;
  • non avere riportato condanne penali.

La scadenza per la presentazione della domande è il 21 aprile. La candidatura va inviata tramite credenziali Spid sul portale Step One 2019. I vincitori saranno assunti con contratto a tempo determinato per un massimo di 36 mesi.

La prima graduatoria è stilata in base ai titoli di studio (sono accettate tutte le lauree), la prova scritta si terrà nel mese di giugno in modalità telematica, differenziata per i cinque profili.

Gli orali avverranno di persona ma in piena sicurezza, con orari scaglionati per evitare assembramenti. Sono obbligatori:

  • mascherina Ffp2;
  • un tampone negativo nelle 48 ore precedenti la prova, anche per i vaccinati.

Il bando, pubblicato nella serie Concorsi n. 27 del 6 aprile 2021, è disponibile sul sito della Gazzetta Ufficiale.


Vaccino in azienda, firmato il protocollo: a chi è destinato e come aderire

Bonus verde 2021: come rinnovare il giardino con le detrazioni previste