L’Eurovision Song Contest 2022 sarà ospitato dalla città di Torino: l’evento avrà luogo dal 10 al 14 maggio 2022.

Dopo una lunga attesa, è stata rivelata la città che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022. L’EBU ha annunciato che la prossima edizione del concorso canoro si terrà nella città di Torino. La kermesse musicale europea inizierà il 10 maggio e si concluderà, con il grande finale, il 14 maggio 2022. La manifestazione si terrà al Pala Alpitour (precedentemente noto come PalaOlimpico), che vanta oltre 13.000 posti a sedere e un’altezza di 18 metri. L’ad Rai, Carlo Fuortes ha commentato così la decisione: “Scelta non facile. Da oggi si comincia a lavorare”.

Eurovision Song Contest 2022, Torino ospiterà l’evento musicale

Eurovision Song Contest
Eurovision Song Contest

L’Eurovision Song Contest 2022 si terrà a Torino, dopo la vittoria di Måneskin nell’edizione 2021, tenutasi nei Paesi Bassi. La Rai ha deciso che il più grande evento musicale dal vivo della televisione si terrà a Torino, città che ha battuto la concorrenza di altre aspiranti, come Bologna, Milano, Pesaro e Rimini. Il supervisore esecutivo di Eurovision, Martin Österdahl, ha dichiarato:

Torino è la città ospitante perfetta per il 66esimo Eurovision Song Contest. Come abbiamo visto durante le Olimpiadi invernali del 2006, il PalaOlimpico supera tutti i requisiti necessari per mettere in scena un evento globale di questa portata e siamo rimasti molto colpiti dall’entusiasmo e dall’impegno della Città di Torino che accoglierà migliaia di appassionati il prossimo maggio. Questo sarà il primo Eurovision Song Contest che si terrà in Italia dopo 30 anni e, assieme alla nostra emittente ospitante Rai, siamo determinati a renderlo speciale“. Il post della notizia su Instagram:

L’amministratore delegato della Rai, Carlo Fuortes, ha aggiunto: “Siamo felici che Torino ospiterà la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest, il festival internazionale amato da un vasto pubblico in ogni Paese. Grazie alla bella vittoria dei Måneskin, il Contest torna in Italia dopo 31 anni, in una città che ha tutte le caratteristiche per ospitare un evento così prestigioso“.

Una scelta non semplice

La scelta della Rai, insieme a EBU, non è stata facile visto l’altissimo livello delle proposte avanzate dalle città in gara, che ringrazio per l’entusiastica partecipazione. Da oggi inizia per la Rai e per la città di Torino un viaggio entusiasmante che ci porterà a maggio 2022. Una grande sfida per la Rai e per il nostro Paese”, ha aggiunto Fuortes.

Le città ospitanti devono disporre di uno spazio al coperto con una capienza di pubblico nella sala principale compresa tra 8.000 e 10.000 posti, con spazio sufficiente per ospitare il set, il centro stampa, i camerini e gli spazi per le delegazioni, oltre ad essere disponibile esclusivamente per sei settimane prima dell’evento, due settimane durante lo spettacolo e una settimana dopo il gran finale di maggio.

L’arena Pala Alpitour è stata costruita per ospitare l’hockey su ghiaccio ai Giochi invernali del 2006 e ha una capacità massima di 16.600 persone, più che sufficienti per ospitare l’Eurovision. Torino è la terza città italiana ad ospitare l’Eurovision, dopo Napoli nel 1965 e Roma nel 1991.

Riproduzione riservata © 2021 - LEO

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Spreco alimentare, l’Italia è il Paese che sperpera meno cibo

L’installazione artistica di Bvlgari che celebra il serpente della maison