Si chiama Serpenti Metamorphosis, l’installazione artistica di Bvlgari che celebra il simbolo della maison a Milano.

Se pensavate che la Settimana della Moda fosse l’evento più emozionante svoltosi a Milano di recente, ripensateci: pochi giorni fa, Bvlgari ha presentato una nuova installazione d’arte sbalorditiva, creata tramite intelligenza artificiale. La maison – con sede a Roma – ha collaborato con il pluripremiato artista multimediale Refik Anadol per realizzare un’opera d’arte digitale immersiva, che – pare – sia la prima concepita dall’intelligenza artificiale per un marchio di lusso. L’ispirazione? Il concetto di metamorfosi, incarnato dal caratteristico emblema del serpente di Bvlgari.

Duomo di Milano
Duomo di Milano

Bvlgari, com’è l’installazione che celebra il simbolo del serpente della maison

Un’opera d’arte, nata dall’intelligenza artificiale e dal lavoro svolto da Refik Anadol per Bvlgari, che ha trasformato Piazza del Duomo, a Milano, in un’installazione immersiva. “Lavoro con dati e intelligenza artificiale da 10 anni e ho sempre cercato di essere un pioniere in questo campo“, afferma Anadol. “Sono onorato di lavorare con un marchio come Bvlgari. Una delle cose più stimolanti dell’azienda è il suo approccio al lusso, alla perfezione e all’artigianato”. E aggiunge: “Arte, design, scienza e tecnologia non possono più essere separati: siamo in una nuova era“. Ecco un video dell’installazione Serpenti Metamorphosis:

Il simbolo dei serpenti – celebrato in questa opera di tecnologia – “accomuna le principali produzioni del brand, dai gioielli e orologi, fino alle alle borse“, afferma Jean-Christophe Babin, amministratore delegato di Bvlgari, aggiungendo che l’opera “è totalmente innovativa nell’arte e nell’arte applicata al lusso“. L’opera è installata in Piazza Duomo, nella capitale lombarda, e sarà aperta al pubblico dal 31 ottobre 2021, prima di essere sposata in altre città del mondo. L’opera verrà poi convertita in un NFT (l’ultima frontiera digitale nel mondo dell’arte) e messa all’asta, con il ricavato devoluto in beneficenza.

Serpenti Metamorphosis: come è stata concepita e realizzata

Diventerà la prima opera d’arte token non fungibile su larga scala, immersiva nel lusso e basata sull’intelligenza artificiale quando verrà convertita. La costruzione in sé è una complicata impresa di ingegneria dei dati: Anadol ha costruito una macchina che ha la capacità di imparare cos’è un fiore – i suoi colori, motivi e forme – e può quindi “creare” fiori artificialmente, offrendo una realtà naturale alternativa.

Ha anche creato un’opera d’arte separata che utilizza un algoritmo di apprendimento addestrato su oltre 120.000 immagini di serpenti, risultando in una rappresentazione digitale del famoso rettile di Bvlgari. Per rendere l’esperienza multisensoriale ancora più coinvolgente, Anadol ha lavorato con la profumiera Sophie Labbé e Firmenich per creare la prima fragranza immaginata dall’intelligenza artificiale, chiamata Rainforest. La serata inaugurale ha visto la partecipazione di Chiara Ferragni, Iris Law e Tina Kunakey: Noemi e il dj set di Graziano della Nebbia hanno intrattenuto gli ospiti.

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Eurovision Song Contest, Torino ospiterà l’edizione 2022

Nuovo digitale terrestre, parte lo switch-off dei canali Rai: cosa cambia dal 20 ottobre