Il premio di 2.200 euro, previsto da Ferrero per i suoi dipendenti, sarà elargito direttamente in busta paga, al raggiungimento di specifici obiettivi.

La Ferrero ha annunciato l’arrivo di un bonus in busta paga per i lavoratori italiani del gruppo. L’azienda ha siglato un accordo con i sindacati che prevede l’erogazione del bonus direttamente nella busta paga di ottobre 2021 e che ammonta a circa 2.200 euro, cifra che potrà variare in base alle sedi specifiche. Il bonus fa leva su due specifici parametri: il risultato economico e quello gestionale.

Ferrero, bonus in busta paga: come mai?

Il bonus previsto da Ferrero per i suoi lavoratori sarà erogato direttamente in busta paga nel mese di ottobre. La multinazionale di Alba, dunque, erogherà il bonus ai propri dipendenti, basandosi su due elementi chiave: il risultato economico, che funge da parametro generico per tutte le sedi aziendali e il risultato gestionale, che riguarderà l’andamento preciso di ogni singolo stabilimento. Il primo andrà a comporre il 30% del premio, mentre il secondo il restante 70%.

Cioccolatini Ferrero
Cioccolatini Ferrero

In una nota, si leggono le opinioni in merito dell’azienda ma anche dei sindacati: “In un anno caratterizzato ancora dagli effetti della pandemia Covid 19, l’attenta attuazione di tutte le misure di sicurezza previste dalla legislazione e dai protocolli nazionali, ha consentito a tutti i dipendenti di lavorare in piena sicurezza” aggiungendo che c’è anche “piena soddisfazione per tutte le attività fatte a garanzia della tutela e sicurezza dei lavoratori […] per i risultati conseguiti e per la qualità e l’importanza dei progetti, degli investimenti e delle iniziative attuate in tutte le sedi aziendali, riconoscendo il ruolo strategico di consolidate e proficue relazioni industriali“.

Scatole green per i Ferrero Rocher

Oltre al bonus per i propri clienti, il Gruppo Ferrero ha annunciato una nuova scatola dal design ecologico per la sua iconica gamma di cioccolatini Ferrero Rocher. A due anni dall’annuncio di impegnarsi a rendere utilizzabile, riciclabile o compostabile al 100% i suoi imballaggi entro il 2025, al momento pare siano in fase di lancio le nuove scatole eco-progettate per i Ferrero Rocher, realizzate in polipropilene, che consentono un più facile riciclaggio a livello globale, come riferisce l’azienda stessa. Un’immagine dal profilo Instagram di Ferrero:

Inoltre, le nuove scatole contengono il 40% in meno di plastica per le confezioni da 16 pezzi e il 38% in meno di plastica per le confezioni da 30. Le scatole hanno anche un’impronta di carbonio inferiore di almeno il 30% e, quando sottoposte al processo di riciclo, avranno un impatto climatico ancora inferiore, raggiungendo un’impronta di carbonio inferiore del 70% rispetto alla scatola precedente.

Ferrero Rocher stima che risparmierà circa 2.000 tonnellate di plastica a livello mondiale nel primo anno, una volta completata l’implementazione delle nuove scatole eco-friendly, realizzate in collaborazione con il principale esperto di materiali Milliken, testando oltre 29 diverse resine plastiche.

ultimo aggiornamento: 19-09-2021


L’Italia leader in Europa nel riciclo di rifiuti speciali

Riscatto della laurea: che cos’è e come calcolare i benefici e le spese col simulatore