Un’applicazione che permetterà di diagnosticare il Covid-19 nei pazienti che ne sono affetti, con il semplice suono di un colpo di tosse.

A nessuno piace farsi infilare un batuffolo di cotone nel naso per capire se è affetto dal COVID-19. Per questa ragione, Pfizer ha pensato a una soluzione. Il co-sviluppatore e distributore di vaccini ha recentemente acquisito un’app mobile che sarebbe in grado di diagnosticare il virus, semplicemente dal suono de colpo di tosse del paziente.

Pfizer, un’app per diagnosticare il Covid-19

Un’applicazione che permette di diagnosticare il Covid-19, semplicemente dal suono di un colpo di tosse. Questa è la proposta di Pfizer che si è affidata a ResApp, una startup australiana di salute digitale per realizzare questa app.

ResApp ha iniziato a sviluppare un sistema in grado di diagnosticare a distanza le malattie respiratorie utilizzando il suono circa un decennio fa. Le diagnosi di polmonite, asma, bronchiolite e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) erano gli obiettivi primari dell’azienda in quel momento.

Quando la pandemia è iniziata, all’inizio del 2020, ResApp ha rivolto la sua attenzione all’incorporazione delle diagnosi di COVID-19 nel suo repertorio. L’affinamento di questa nuova categoria ha richiesto quasi due anni. A marzo, ResApp ha annunciato che il suo studio clinico su 741 pazienti aveva raggiunto un tasso di accuratezza del 92%.

Grazie a un’acquisizione di 116 milioni di dollari, l’app sta entrando nel dominio di Pfizer. L’azienda farmaceutica e biotecnologica ha lavorato per espandere il proprio portafoglio di salute digitale e i risultati della sperimentazione sono promettenti.

L’individuazione di diversi tipi di tosse mediante l’app

La diagnosi di malattie respiratorie inizia spesso con un medico che utilizza uno stetoscopio per ascoltare i polmoni di un paziente.

Le intuizioni raccolte da questo processo sono tuttavia limitate; il suono della respirazione del paziente deve passare attraverso i muscoli del torace, il che attutisce alcuni rumori acuti. Questo non è il caso della tosse, ma le differenze tra una tosse normale e una derivante da una malattia specifica sono molto sfumate.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

I polmoni sono direttamente collegati all’atmosfera durante eventi respiratori come la tosse“, secondo quanto riferisce ResApp. Ascoltando la tosse di una persona e utilizzando un algoritmo per confrontare l’audio della registrazione con quella di diagnosi cliniche note, il sistema di ResApp può determinare se la persona ha il COVID-19 (o una qualsiasi delle altre malattie respiratorie menzionate).

La dott.ssa Udantha Abeyratne, specialista in strumentazione medica e apprendimento automatico che ha inventato la tecnologia di ResApp, ha detto a ABC News che l’app può funzionare senza una connessione di rete.

Utilizzando ResApp per ottenere una diagnosi e inviarla al proprio medico di base, i pazienti potrebbero risparmiare tempo e denaro. L’utilizzo dell’app impedirebbe, inoltre, alle organizzazioni sanitarie di porre in prima linea i propri dipendenti, tutelandone la salute.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 17-10-2022


La mortadella Felsineo diventa sostenibile con un impianto 4.0

Make-A-Video, l’Intelligenza Artificiale di Meta che trasforma i post in video