Presidente di EssilorLuxottica, Leonardo Del Vecchio è il secondo uomo più ricco d’Italia e il 62esimo al mondo.

Leonardo Del Vecchio è il fondatore e presidente di EssilorLuxottica. Considerato da Forbes il secondo uomo più ricco d’Italia e il 62esimo al mondo, è a capo di un’azienda che conta circa 80.000 dipendenti. Una carriera da brividi, iniziata quasi per caso: scopriamo la sua biografia.

Chi è Leonardo Del Vecchio: la biografia

Classe 1935, Leonardo Del Vecchio nasce il 22 maggio a Milano. Suo padre, commerciante di frutta originario della Puglia, muore poco prima della sua nascita. E’ per questo che la madre, Grazia Rocco, decide di affidarlo al collegio dei Martinitt. Qui resta fino al compimento del 15esimo anno d’età, quando inizia a lavorare come garzone presso la Johnson, un’azienda che ancora oggi si occupa di produrre medaglie e coppe. I proprietari dell’impresa notano le sue abilità e lo spingono ad iscriversi ai corsi serali dell’Accademia di Brera, per studiare design e incisione.

Nel 1957, Leonardo si trasferisce in Trentino, dove lavora come operaio in una fabbrica di incisioni metalliche. L’anno seguente fa il grande salto: in provincia di Belluno, precisamente ad Agordo, apre la sua prima bottega per occhiali. In soli tre anni, nel 1961, quel piccolo negozietto si trasforma in Luxottica S.a.s.. All’inizio ci sono solo 14 dipendenti, istruiti alla perfezione su tutto quel che riguarda la minuteria metallica degli occhiali.

Nel 1967, Del Vecchio rimane unico proprietario di Luxottica e tenta il tutto per tutto. Oltre a continuare a lavorare per terzi, inserisce in produzione i primi modelli di occhiali. L’idea si rivela vincente: nel 1971 l’azienda inizia a dedicarsi solo ed esclusivamente alle proprie creazioni.

Chi è Leonardo Del Vecchio: la carriera

Nel 1981 Luxottica è una realtà ben consolidata in Italia, motivo che spinge Leonardo Del Vecchio a buttarsi nel mercato americano. Grazie ad un prestito del Credito Italiano acquista il marchio Avantgarde, apre quattro nuovi stabilimenti e assume 4,500 persone. A distanza di qualche anno, precisamente nel 1990, l’azienda è quotata nella Borsa di New York.

A questo punto, il sogno dell’imprenditore milanese è realizzato: la sua impresa è il maggior produttore e distributore del settore ottico mondiale. Dal dicembre 2003, Luxottica è quotata anche nella Borsa di Milano e, nel corso degli anni, acquisisce altri marchi. Da Vogue a Persol, passando per US Shoe Corporation (LensCrafters), Ray-Ban, Sunglass Hut Inc, OPSM, Pearle Vision, Surfeyes, Cole National e Oakley.

La vita privata di Leonardo Del Vecchio

Leonardo Del Vecchio si è sposato tre volte e ha sei figli. Dalle prime nozze con Luciana Nervo ha avuto tre pargoli: Claudio, Marisa e Paola. Il secondo matrimonio è quello con Nicoletta Zampillo, al quale è ancora oggi legato. La loro unione è stata un po’ turbolenta. Si sono sposati nel 1997, hanno divorziato nel 2000 e si sono risposati nel 2010. In questi anni è nato Leonardo Maria. Nel frattempo, l’imprenditore ha avuto una terza compagna, Sabina Grossi, dalla quale ha avuto gli ultimi due figli: Luca e Clemente.

4 curiosità su Leonardo Del Vecchio

-Nel corso della sua carriera, Leonardo Del Vecchio ha ricevuto diverse onorificenze, come: Cavaliere del Lavoro (1986), laurea honoris causa in economia aziendale dall’Università Ca’ Foscari di Venezia (1995), MBA ad honorem in International Business dalla MIB School of Management di Trieste (1999) e Ambrogino d’Oro (2013).

-Oltre ad essere il presidente di Luxottica, è un importante azionista di Covivio e Assicurazioni Generali e ha stretto un’alleanza con Foncière des Régions, colosso europeo nel campo dell’immobiliare.

-Per fatti risalenti al 1997/1998, nel 2008 è stato condannato a risarcire lo Stato con 20,4 milioni di euro.

-Secondo la rivista Forbes, nel 2022 Leonardo Del Vecchio ha un patrimonio di 27,3 miliardi di dollari. Pertanto, è il secondo uomo più ricco d’Italia e il 62esimo al mondo.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 23-05-2022


Chi è Matteo Mauro, l’italiano che spopola nel mondo della crypto-arte

Chi è Sanna Marin, la giovane premier che vuole portare la Finlandia nella Nato