Biografia, carriera e successi personali di Vittorio Massone, oggi AD di Intergea Premium e vicepresidente di Alkemy enabling evolution.

Dal 2020 alla guida di Intergea Premium e vicepresidente di Alkemy enabling evolution, Vittorio Massone ha una vasta esperienza sia nel ramo automotive che in ambito media, tecnologia e telecomunicazioni.

Attualmente la sua attività professionale è focalizzata sui processi di trasformazione digitale, fattore che rappresenta una potente leva di sviluppo per le aziende. Si occupa anche di finanza e di tutto ciò che concerne le nuove opportunità di crescita, valutando investimenti e acquisizioni di nuove aziende e nuovi concessionari sempre introducendo modalità di gestione innovative.

Vittorio Massone
Vittorio Massone

Chi è Vittorio Massone: la biografia

Nato a Bari il 14 aprile 1966, dopo la maturità classica ha conseguito la laurea in Economia e Commercio nel 1989 frequentando l’Università La Sapienza di Roma, dedicandosi poi al Master in Business Administration presso l’Università Bocconi di Milano, completato nel 1992.

Tra le due esperienze formative, tuttavia, si inserisce il primo incarico lavorativo come Business Analyst per Klopman Textile Industry, società del Gruppo Burlington.

Vittorio Massone: la carriera

Nel 1993 Massone è entrato a far parte come associato di Value Partners nell’ambito della consulenza strategica, passando successivamente a Bain & Company ricoprendo inizialmente il ruolo di manager, poi anche quello di partner e director. Gli ultimi nove anni presso l’azienda lo hanno visto trasferirsi in Sud Africa come Managing Partner.

Dal 2018, dopo il rientro in Italia, sta promuovendo investimenti principalmente in due settori: digitale/tech ed automotive, collaborando attivamente con Alberto Di Tanno (CEO e Presidente del Gruppo Intergea) e Massimo Gargano (Director di Intergea Premium e AD di Autoarona SpA).

Vittorio Massone
Vittorio Massone

Vita privata e personale

La visione manageriale di Vittorio Massone è focalizzata sul concetto di diversity del team di lavoro, partendo dal presupposto che dietro il successo di un’azienda si cela anche la capacità di favorire il pieno sviluppo del potenziale di ciascun individuo.

“Penso che le aziende che hanno modi diversi di pensare, ragionare e decidere abbiano processi decisionali qualitativamente migliori e avranno più successo in futuro.”

Altrettanto importante per il manager è continuamente mettere in discussione come e perché vengono fatte le cose, nell’ottica di generare un miglioramento continuo ma anche di creare una realtà aziendale strutturalmente differente.

A guidare le scelte, infine, è assolutamente chiave un rigore analitico di fondo, che permette di usare dati e informazioni per prendere le decisioni non basate su supposizioni, ma su una base solida di ragionamento.

Nel percorso personale e professionale di Massone hanno avuto un ruolo determinante sia colleghi che clienti, per quanto è riuscito ad imparare da loro. Sia Alberto Di Tanno che Massimo Gargano, hanno avuto e stanno avendo un ruolo molto importante in questo.

Nel privato Vittorio Massone si dedica a diversi interessi, tra cui la lettura e la meditazione. Oltre a ciò, è appassionato di alcune discipline sportive come il tennis e le immersioni subacquee. La fine della sua esperienza come consulente e la conseguente riduzione dei viaggi, inoltre, gli ha permesso di conciliare lavoro e famiglia con maggiore facilità.

“Avrei forse dovuto fare l’imprenditore qualche anno prima. Continuo a essere un consulente per le aziende su cui investo ma ora con ha una posizione diversa con un impatto superiore. Mi diverto anche di più, sono soddisfatto perché faccio delle cose per me.”

Vittorio Massone
Vittorio Massone

3 curiosità su Vittorio Massone

Agli occhi delle persone che collaborano con lui, Vittorio Massone appare creativo, generoso con chi lo circonda ma anche un po’ duro con se stesso e le persone che lo circondano.

È appassionato di orologi vintage.

Nei prossimi dieci anni conta di proseguire l’attività attuale, ma su una scala maggiore e con alle spalle diversi successi già ottenuti, pronto a portare avanti nuovi investimenti.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 30-11-2021


Chi è Liliana Segre, senatrice a vita e una dei pochi sopravvissuti ad Auschwitz

Chi è Lorenzo Bertelli, futuro Ceo di Prada ed erede di un impero