Il bonus cultura, erogazione una tantum di 500 euro destinata ai diciottenni, è arrivato alla sua quinta edizione.

Il bonus cultura, ormai celebre contributo destinato ai diciottenni da parte dello Stato, è arrivato alla sua quinta edizione. Si tratta di un buono virtuale del valore di 500 euro che viene elargito ogni anno ai ragazzi che compiono la maggiore età. L’idea è promossa e patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e, quest’anno, spetta ai ragazzi nati nel corso dell’anno 2002.

Per essere più precisi, il bonus cultura di 500 euro è riservato a tutti i giovani italiani e stranieri purché siano residenti in Italia e abbiano compiuto 18 anni, in modo da poter spendere il valore del buono di cui sono titolari in totale autonomia.

Dunque tutti coloro che sono nati nel 2002  e che dunque compiono gli anni durante questo 2021, potranno fare richiesta del bonus cultura entro e non oltre la data fissata al prossimo 28 agosto 2021.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta e quali sono i requisiti e le modalità di richiesta del bonus cultura 18 anni.

libri cultura scienza
fonte foto: https://unsplash.com/photos/XnFuxnWtFig

Bonus 18 anni: come richiederlo e come spenderlo

Il bonus cultura ammonta a un totale di 500 euro uguali per tutti i neo-maggiorenni del 2021.
Come ci suggerisce la parola stessa, tuttavia, non possiamo spendere il bonus 18 anni a nostro piacimento. La motivazione stessa per cui è stato istituito è proprio quella dell’incentivo per i giovani alla fruizione e frequentazione di luoghi, oggetti ed attività di stampo prettamente culturale.

Di conseguenza, i 500 euro potranno essere utilizzati per acquistare libri, biglietti per concerti, mostre, musei, cinema e spettacoli teatrali. Sono inclusi anche gli acquisti relativi a musica registrata e corsi di musica, di teatro e di lingua straniera. Risultano, invece, esclusi dall’elenco acquisti consentiti con il bonus i computer, i tablet e gli smartphone.

Per poter fare richiesta del bonus cultura e iniziare a sfruttarlo, possiamo attualmente utilizzare il sito web ufficiale dedicato all’iniziativa, raggiungibile a questo link. L’accesso deve essere effettuato tramite SPID.

Screenshot 18app governo
fonte foto: https://www.18app.italia.it/

Come possiamo vedere dalla schermata principale, il portale ci chiede di accedere o di registrarci in modo da poter procedere alla richiesta del bonus.
Il sito web è molto semplice e intuitivo, sempre aggiornato riguardo a termini e scadenze utili per la riscossione e l’utilizzo del bonus da parte dei ragazzi classe 2002.

Come anticipato, le richieste per la riscossione del bonus cultura dovranno pervenire al Ministero entro e non oltre il 28 agosto 2021 e potrà essere utilizzato per gli acquisti fino al 28 febbraio 2022.

18 app per il bonus cultura

Il bonus cultura per i 2000 potrà essere richiesto dai nati nel 2002 anche effettuando la registrazione (sempre entro agosto) sull’apposita applicazione 18App, disponibile per Android e iOS.

Qualunque sia il mezzo con cui decidiamo di effettuare la richiesta del bonus, sarà necessario essere in possesso della nostra identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Se ancora non ci siamo dotati della SPID, niente paura! Ottenerla è molto semplice e veloce. Dobbiamo rivolgerci a uno dei quattro Identity Provider attualmente convenzionati, ossia Poste Italiane, TIM, InfoCert o Sielte.

Ogni provider prevede costi e procedure leggermente differenti tra di loro ma, una volta ottenuta la nostra identità digitale, non dovremo più preoccuparcene e ci renderemo conto di quanto si rivelerà utile nella gestione di burocrazia e scartoffie di tutti i giorni.

A questo punto, non ci resta che procedere alla registrazione sul sito o su 18App proprio utilizzando le nostre credenziali SPID.
Se tutto sarà andato a buon fine, non ci resta che iniziare a generare i buoni per i nostri acquisti culturali, che possiamo fare sia online che presso i negozi fisici aderenti all’iniziativa.

A questo link possiamo consultare l’elenco completo e aggiornato di negozi fisici e online aderenti.

cinema sipario poltrone
fonte foto: https://unsplash.com/photos/EEZgog4AS5M

Ma qual è il procedimento con cui mandare a buon fine l’acquisto?
Molto semplice: per prima cosa dobbiamo fare una ricerca sul prezzo effettivo di ciò che abbiamo intenzione di acquistare. Poi accediamo all’applicazione 18App, dove scegliamo tra esercente fisico o online da cui vogliamo comprare e la tipologia del bene oggetto dell’acquisto (ad esempio un libro, biglietti per concerti, festival, cinema, musei, monumenti e parchi, teatro e danza). A questo punto possiamo creare un buono dell’importo esatto.

Il gioco è fatto!

Il buono verrà salvato sul nostro smartphone, oppure possiamo stamparlo in modo da esibirlo presso il negozio fisico in cui faremo l’acquisto. Se dovessero esserci ancora dubbi sulla procedura, oppure per avere maggiori informazioni riguardo all’iniziativa del bonus cultura per i diciottenni, non resta che consultare il sito ufficiale di 18App.

TAG:
vetrina

ultimo aggiornamento: 06-07-2021


Rottamazione ter: come funziona la sanatoria delle cartelle

Legge 104 benefici: come si accede e quali sono