Uno dei sussidi statali più importanti per una famiglia è il bonus nascita primo figlio. Vediamo insieme quale è la procedura per ottenerlo e a quanto ammonta.

Il più importante tra gli aiuti che lo stato può dare ad una famiglia in crescita è sicuramente il bonus nascita primo figlio, conosciuto più comunemente come bonus bebè o assegno di natalità. 

Lo stato riconosce con cadenza mensile un sussidio alle famiglie con un figlio da poco nato, adottato o da poco in affido pre adottivo. Il bonus in questione ha valore variabile in base al numero di figli e all’ISEE del richiedente; il bonus primo figlio può arrivare ad un valore massimo di 250 euro mensili.

Questo bonus è destinato a tre tipologie diverse di cittadini con un figlio a carico: ai cittadini italiani, ai cittadini dell’unione europea e ai cittadini extracomunitari. Questi ultimi, però, devono avere un permesso di soggiorno di lungo periodo rilasciato per lavoro o per ricerca e devono risiedere sul territorio italiano da almeno due anni non continuativi.

Come si ottiene il bonus nascita primo figlio?

bambino libro panchina
bambino legge libro seduto sulla panchina

Esistono tre diverse modalità per richiedere il bonus bebé
È possibile richiedere il bonus attraverso i servizi gratuiti offerti dai patronati locali, attraverso il contact center dell’INPS o in maniera telematica utilizzando la piattaforma Myinps.

Il contact center dell’INPS è disponibile gratuitamente da rete fissa al 803 164 o a pagamento da rete mobile al 06 164 164.

Per quanto riguarda la richiesta telematica del sussidio è necessario effettuare il login presso il portale web dell’INPS (disponibile a questo indirizzo) utilizzando delle credenziali riconosciute.
Queste sono SPID, Pin INPS, Carta di identità elettronica 3.0 o Carta Nazionale dei servizi

inps assegno natalità
fonte foto: https://www.inps.it/search122/ricercaNew.aspx?sTrova=assegno+di+natalit%C3%A0

Una volta effettuato l’accesso dovremo cercare nel motore di ricerca interno il termine “assegno di natalità” e selezionare tra i risultati la voce “servizio assegno di natalità – bonus bebè (cittadino)”.

La domanda va presentata entro novanta giorni dalla nascita/adozione/affidamento del primo figlio per essere categorizzata.

Se presenteremo la domanda dopo i novanta giorni questa verrà considerata come tardiva.
Se viene presentata dopo i novanta giorni la richiesta verrà considerata tardiva e non permetterà al richiedente di ottenere i mesi di arretrato relativi.

Nel caso di nascita di una coppia di gemelli o in caso di adozioni o affidamenti plurimi è necessario presentare una domanda per ogni bambino.

A quanto ammonta il bonus nascita primo figlio?

mani mamma figlio neonato
mani mamma figlio neonato

L’importo del bonus nascita primo figlio è determinato in base alla fascia di ISEE a cui appartiene il richiedente. 

Chi ha un ISEE non superiore ai 7000 euro ha diritto ad un sussidio pari a 160 euro al mese, per 1920 euro annui.
Se si ha un ISEE tra i 7000 ed i 40000 euro si ha diritto ad un sussidio pari a 120 euro al mese, per un totale di 1440 euro annui; chi invece ha un ISEE superiore ai 40000 euro ha diritto a un sussidio pari a 80 euro mensili, per un totale di 960 euro annuali.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 17-05-2021


ISEE per Bonus Bebè: cosa bisogna sapere per la richiesta

Modello autocertificazione stato di famiglia: cos’è e cosa vuol dire