I 10 consigli per rendere la propria casa ecosostenibile, al fine di rispettare l’ambiente che ci circonda con piccoli gesti quotidiani.

Il cambiamento climatico, il riscaldamento globale, l’inquinamento, la deforestazione e una miriade di altre sfide ambientali sono la realtà del mondo in cui viviamo. Se tutti noi compiamo un passo consapevole verso la salvaguardia dell’ambiente, possiamo tenere sotto controllo questa crisi e proteggere le risorse naturali che ci circondano. Per ridurre il nostro impatto sull’ambiente, possiamo mettere in pratica 10 suggerimento al fine di rendere la nostra casa più ecologica.

Casa ecosostenibile: dagli asciugamani di carta alla tutela dell’acqua

Per rendere la nostra casa più eco-friendly, possiamo seguire dei semplici passaggi che riguardano la vita di tutti i giorni. Per prima cosa, possiamo sostituire tovaglioli, asciugamani e rotoli di carta, con quelli in tessuto, in cucina come in bagno: in questo modo, tuteliamo le foreste.

Usa lampadine a risparmio energetico, come quelle a LED o CFL. Sebbene siano leggermente più costose delle lampadine tradizionali, il 90% dell’energia viene ceduta sotto forma di calore, il che significa che si esaurisce più velocemente.

Acquistare elettrodomestici ad alta efficienza energetica come lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie e così via. Scegliendo questo tipo di prodotti, non solo si tutela l’ambiente, ma si risparmia notevolmente anche sulle bollette energetiche. Evitare di utilizzare stoviglie in plastica e usare quelle in acciaio, vetro e altri materiali riutilizzabili, come la ceramica, sia per conservare che per cuocere il cibo.

Prima di acquistare nuovi utensili o contenitori, è bene dare uno sguardo in casa e capire se ci sono prodotti riutilizzabili: un esempio? I barattoli di caffè che possono essere usati per conservare spezie e alimenti in polvere. Inoltre, è fondamentale usare quanto meno acqua possibile. In che modo? Chiudendo il rubinetto mentre ci si lava i denti o quando si lavano i piatti col sapone e la spugnetta, nonché optando per la doccia – anziché la vasca – per evitare sprechi di acqua inutili.

Casa green
Casa green

Casa ecologica: dal lavaggio dei capi alla riduzione dei consumi

È consigliabile lavare i capi a 30° C, al fine di risparmiare il 40% di energia: lavare i vestiti a una temperatura più alta significa utilizzare molta più energia del necessario. A meno che tu non si debbano rimuovere macchie difficili, 30°C è la temperatura ottimale per lavare il proprio bucato.

Usa mobili, ciotole e contenitori in bambù che cresce molto rapidamente, a differenza del legno derivato dagli alberi: ciò lo rende uno dei materiali ideali da utilizzare per i mobili, ciotole, piatti e attrezzature per la conservazione. Isolare le pareti e aggiungere strati per proteggersi dal calore è una scelta efficiente dal punto di vista energetico, nonché una soluzione per affrontare i mesi caldi nel migliore dei modi.

Assicurarsi di spegnere tutti i dispositivi quando non li usiamo o quando usciamo di casa, non solo per rispettare l’ambiente e risparmiare sulle bollette, ma anche per evitare incendi elettrici e altri problemi. Una volta terminata la ricarica del telefono, bisogna staccare il caricabatterie. Spegnere le luci quando si può evitare di tenerle accese. .

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 13-04-2022


Micro reattori nucleari, cosa sono e come potrebbero essere usati in futuro

Inquinamento digitale: cos’è e come ridurre le nostre emissioni di carbonio