Come rinnovare la patente: le scadenze, quali documenti servono e come prenotare il rinnovo e le ultime deroghe dovute al Covid-19.

Rinnovare la patente in tempo significa risparmiare tempo, fatica e soprattutto evitare il rischio di multe e sanzioni. Il sistema è simile da molti anni, ma alcuni dettagli stanno cambiando di recente anche in seguito alla transizione digitale.  
Se non sappiamo come rinnovare la patente scaduta, niente paura: in questo articolo ci sono tutte le informazioni necessarie.

Come rinnovare la patente: scadenze e organizzazione

Innanzitutto, vediamo le tempistiche standard stabilite dalla legge italiana in materia di rinnovo della patente di guida scaduta.
Il modo più immediato per reperire questo genere di informazione è dare un’occhiata alla parte frontale della nostra tessera rosa.
Di fianco al punto 4a troviamo infatti la data in cui la nostra patente è stata rilasciata, mentre al punto 4b abbiamo l’indicazione della data di scadenza del documento.

donna con patente di guida
donna con patente di guida

Stando a quanto previsto dalla legge italiana, il sistema di rinnovo della patente di guida è connesso all’età anagrafica del possessore del documento.
È stabilito che è necessario un rinnovo ogni 10 anni fino al raggiungimento dei 50 anni di età, mentre per i guidatori la cui età è compresa tra i 50 e i 70 anni, il rinnovo va effettuato ogni 5 anni.
Per chi, invece, ha tra i 70 e gli 80 anni di età, sarà necessario provvedere al rinnovo della patente di guida ogni 3 anni. Infine, per i guidatori ultraottantenni, il rinnovo andrà effettuato ogni 2 anni. 

Ma vediamo quali sono le scadenze divise per tipologia di documento.

I possessori di patente A e B dovranno procedere al rinnovo ogni 10 anni (fino ai 50 anni di età), ogni 5 anni (tra i 50 e i 70 anni), ogni 3 anni (dai 70 anni in poi).
I possessori di patente C devono rinnovarla ogni 5 anni (fino ai 65 anni di età) e ogni 2 anni (dopo i 65 anni di età).
Infine, coloro che sono muniti di patente D eseguiranno il rinnovo ogni 5 anni (fino ai 60 anni di età) ogni anno (dopo i 60 anni di età).

Dove rinnovare la patente

Per poter effettuare il rinnovo della patente di guida, è consigliato rivolgersi agli enti preposti. Possiamo scegliere tra le varie scuola guida, una delle filiali dell’ACI; recarci presso la Motorizzazione Civile oppure ad un ufficio ASL competente.
Non è necessario aspettare il giorno esatto della scadenza, anzi potrebbe rivelarsi una buona idea quella di preoccuparsene un po’ in anticipo evitando di incorrere in sanzioni dovute da sciocche dimenticanze.
La legge ci permette infatti di provvedere al rinnovo già dal quarto mese che precede la data di scadenza.

A seguito dell’esito positivo della visita medica a cui è necessario sottoporsi, ci verrà rilasciato un documento sostitutivo della patente che ci autorizza a circolare su strada.
Sarà infatti necessario attendere circa 15 giorni dalla visita per ricevere la patente di guida rinnovata.

Automobili traffico
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/573171

Quanto costa rinnovare la patente

Per rinnovare la patente di guida dobbiamo considerare un totale di 100/130 € di spesa complessiva. Ci sono infatti dei costi fissi da considerare, come 16 € per la marca da bollo, 10,20 € per i diritti della Dipartimento dei Trasporti Terrestri e 6,8 € per la spedizione della patente. A questi va aggiunto il costo della visita medica, che si aggira di solito tra i 60 € e i 90 €.

Per poter effettuare il pagamento dei due versamenti alla Motorizzazione e al Dipartimento dei Trasporti Terrestri, è necessario utilizzare i bollettini postali.
Possiamo procurarci i bollettini per il rinnovo patente dalle Poste Italiane o direttamente presso la Motorizzazione, distinguendoli dagli altri per via del colore rosso chiaro dei loro bordi.

chiavi auto
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/858518

Rinnovo patente: le proroghe da Covid-19

Come sappiamo, da quasi un anno tutto il mondo si trova ad affrontare una seria pandemia da Covid-19. Il Consiglio dei Ministri italiano ha dichiarato lo stato di emergenza sanitario sin dal Gennaio 2020, inizialmente in vigore fino al Luglio dello stesso anno. A causa dell’evoluzione negativa della situazione pandemica globale, tuttavia, si è rivelato necessario effettuare un’ulteriore proroga, stavolta fino al 30 Aprile 2021

A seguito di questa decisione, il Governo ha emanato un nuovo provvedimento con il quale ha deciso che le patenti e i fogli rosa scaduti o in scadenza durante il periodo di emergenza sanitaria nazionale, vedranno uno slittamento dei loro termini di validità.
Grazie a questa proroga, i certificati di abilitazione alla guida e i documenti che ne permettono il rilascio saranno validi fino al 29 Luglio 2021 su tutto il territorio nazionale.

Rinnovo patente online: purtroppo non è possibile

Con il progredire della tecnologia e la dematerializzazione è quasi automatico chiederci se sia possibile rinnovare la patente online. Purtroppo non è possibile, per un motivo molto semplice: il rinnovo della patente prevede una visita medica. Questo rende inevitabile il fatto di doverci recare presso un ambulatorio convenzionato. Tipicamente è l’ente presso il quale scegliamo di rinnovare il documento che ci indirizzerà verso un medico.

Tuttavia, secondo una notizia comparsa diverso tempo fa sul sito del ministero dei trasporti, ci sarebbe in corso un tentativo di rendere la procedura più snella attraverso la digitalizzazione.

I documenti per rinnovo patente: tutto quello che serve

Per poter effettuare il rinnovo della patente, dobbiamo ricordarci di effettuare i due versamenti tramite bollettino postale prima ancora di recarci alla visita medica.
La copia dei versamenti andrà infatti esibita al momento della visita insieme a un documento di identità valido, il codice fiscale, la patente da rinnovare e due fototessere.

ultimo aggiornamento: 05-03-2021


Il contratto di locazione: come funziona e come registrarlo

Modello 730 precompilato: dove scaricarlo e come inviarlo