La Legge Bersani del 2007, alla quale si deve il merito della progettazione di alcune soluzioni assicurative di nuova generazione, ha avuto negli ultimi anni un ulteriore sviluppo.

Si fa riferimento nello specifico alla RC auto familiare, che consente di ottenere una classe di merito migliore e quindi un sensibile risparmio sul costo della polizza assicurativa.

La polizza assicurativa familiare consente a ogni membro di un nucleo familiare di ereditare la migliore classe di merito presente in famiglia, quando si acquista un nuovo veicolo (vale anche per le auto usate). In apparenza potrebbe sembrare una logica identica a quanto stabilito dal Decreto Bersani, ma in realtà sussistono alcune differenze significative.

Per prima cosa, la classe di merito può essere trasferita anche fra categorie di veicoli differenti: dunque, se la migliore classe appartiene a una moto, la si può sfruttare anche quando si compra un’auto e viceversa. In secondo luogo, questa possibilità può essere attivata non solo al momento della stipula di una nuova assicurazione, ma anche in caso di rinnovo dell’attuale polizza.

automobilista
automobilista

Rc auto familiare, 428 euro in meno a famiglia

Lo scopo della RC auto familiare è permettere alle famiglie di risparmiare cifre notevoli sul pacchetto di assicurazioni che coprono i veicoli utilizzati dai membri del nucleo. Stando alle ultime rilevazioni, si parla di un risparmio che arriva fino a 428 euro annui per famiglia, dunque ci si trova di fronte a cifre molto elevate.

Naturalmente, per trovare l’opzione migliore è possibile sfruttare anche il web: questo per via del fatto che esistono diversi portali online che permettono di ottenere svariati preventivi sull’assicurazione auto e aiutano a scegliere la soluzione ideale per le proprie esigenze. Ritornando ai dati, i benefici economici della RC familiare sono tali non solo per chi guida un’automobile, ma anche per chi ha un motociclo. Nel secondo caso, il risparmio medio annuo arriva intorno ai 356 euro.

Come funziona la RC familiare?

Come abbiamo detto, lo scopo della RC familiare è consentire il trasferimento della migliore classe di merito a un veicolo nuovo. Inoltre, come ribadito anche dall’IVASS, l’assicurazione RC familiare si estende non solo alle nuove polizze stipulate ma anche ai rinnovi delle assicurazioni. Un ulteriore vantaggio, già accennato, riguarda la possibilità di applicare l’RC auto familiare senza alcuna limitazione in termini di categoria.

In sintesi, al contrario di quanto prevede la Legge Bersani del 2007, se la migliore classe di merito in famiglia appartiene a una moto, la si può applicare anche alle auto. Si tratta, quindi, di un doppio vantaggio che propone enormi benefici, se si fa un confronto diretto con le disposizioni del Decreto Bersani.

Naturalmente occorre informarsi prima di richiedere questo bonus familiare, dato che c’è una procedura precisa per farlo ed è richiesta, tra le altre cose, la presentazione del certificato dello stato di famiglia, indispensabile per dimostrare che il firmatario della stipula appartiene al nucleo familiare dal quale si erediterà la classe di merito. Nel caso non si avesse il suddetto certificato, è possibile recarsi presso l’Ufficio anagrafe e richiederlo, pagando una somma pari a 16 euro (marca da bollo). In base al comune di residenza, si potrebbe avere anche la possibilità di richiedere questo certificato online o via posta.

Cambia in meglio la gestione per la RC familiare dei veicoli

Come spiegato più volte, le modifiche apportate alla Legge Bersani permettono di ottenere un prodotto assicurativo di facile gestione. Questo per via del fatto che può essere applicato anche a veicoli di categoria diversa rispetto a quelli che hanno la classe di merito migliore in famiglia.

Inoltre, il discorso sull’applicabilità anche in caso di rinnovo della vecchia polizza aggiunge un ulteriore beneficio.

In realtà l’RC auto familiare ha altri vantaggi che è il caso di sottolineare. Nello specifico, diventa un indicatore del comportamento dell’automobilista, fornendo degli “indizi” sul suo stile al volante. Le compagnie assicurative, inoltre, calcolano il premio sfruttando una serie di algoritmi, per fornire un risultato adatto a ogni situazione. In conclusione, la RC auto familiare è una soluzione molto vantaggiosa che consente di risparmiare sul costo annuo delle polizze.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 10-08-2022


Ad Ortona esiste una fontana dove sgorga vino al posto dell’acqua

Subscription economy, cos’è e come funziona l’economia della sottoscrizione