Per estinguere senza more i debiti nelle cartelle di pagamento i cittadini devono conoscere se è avvenuta la proroga rottamazione ter. Vediamo insieme come fare.

Sono in molti a chiedersi se è avvenuta o meno la proroga rottamazione ter all’interno della legislazione italiana. La rottamazione ter non è altro che un nome giornalistico con cui ci si riferisce alla pace fiscale. Questa, ufficialmente conosciuta con il nome di definizione agevolata, una pratica molto utile introdotta nel 2018.

L’introduzione di questa pratica ha permesso a tutti i cittadini italiani contribuenti di ottenere un vantaggio specifico della pace fiscale

Questa pace fiscale non è altro che la possibilità, per i cittadini, di estinguere i propri debiti con l’agenzia delle entrate senza dover pagare le sanzioni o gli interessi di mora

Non tutti i debiti possono essere estinti, è bene dirlo subito.
Nella rottamazione ter non sono inclusi i crediti derivanti da condanne pronunciate dalla corte dei conti, ne è incluso il recupero degli aiuti di stato definiti illegittimi dall’unione europea.
Nemmeno multe, ammende o sanzioni legate a provvedimenti o sentenze penali di condanna possono essere inserite dentro la pace fiscale.

La rottamazione ter prevede anche l’annullamento di alcuni debiti con importo residuo fino a 5mila euro.
Questa cifra deve essere comprensiva di capitale, di interessi per ritardata iscrizione a ruolo e delle sanzioni.

Proroga Rottamazione ter: date della proroga

calendario debiti proroga rate
fonte foto: https://unsplash.com/photos/zni0zgb3bkQ

Recentemente il governo ha effettivamente annunciato la presenza di una proroga per la pace fiscale. 

Al fine di scongiurare ingorghi nei giorni relativi al saldo delle rate scadute, il governo ha deciso di applicare delle modifiche alle date precedentemente date.
Dati i problemi economici derivati dalla pandemia e la conseguente sostanziosità delle rate, il governo ha preferito evitare problemi ed ha effettivamente permesso una proroga.

In base al decreto sostegni bis, grazie a una modifica fatta durante la conversione in legge, le tempistiche sono cambiate.

In particolare le 4 rate in scadenza nel 2020, rispettivamente 28 Febbraio, 31 Maggio, 31 Luglio e 30 Novembre, hanno subito modifiche.
L’esecutivo ha modificato le sopracitate date in 2 Agosto, 31 Agosto, 30 Settembre e 2 Novembre.

Invariato invece sarà l’appuntamento per le rate relative al 2021 che rimane fissato per il 30 Novembre 2021.

Rottamazione ter: come hanno prorogato le date?

soldi banconota proroga rottamazione ter
fonte foto: https://unsplash.com/photos/eBWzFKahEaU

Secondo le informazioni rilasciate dalla stampa, il governo ha modificato l’appuntamento con la rateizzazione nella seguente maniera.

La prima rata prorogata è quella relativa al 28 Febbraio 2020, ora destinata al 2 Agosto 2021.
Il pagamento rateale relativo al 31 Maggio 2020 è stato prorogato al 31 Agosto 2021.
Alla rata originariamente prevista per il 31 Luglio 2020 è stata disposta una proroga per il 30 Settembre 2021.
La rata del 30 Novembre 2020 invece è stata spostata al 31 Ottobre 2021.
Questo giorno, per di più, essendo domenica fa slittare l’effettivo pagamento a lunedì 1 Novembre 2021.

Queste modifiche, al momento, non sono definitive poiché mancano ancora di un’ultima approvazione. Le proroghe, in ogni caso, sono condivise da tutti i partiti che compongono la maggioranza di governo.

Fonte foto copertina: https://unsplash.com/photos/ms6N-gBtbCQ

ultimo aggiornamento: 19-08-2021


Le cose indispensabili da sapere sullo stato di famiglia online

Dimissioni senza preavviso: quando si possono dare e come effettuarle