Il 2022 sarà l’anno internazionale del vetro: a stabilirlo è stata L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ecco il motivo alla base di questa decisione.

Riciclare i materiali è una pratica importante, al fine di evitare spechi e tutelare l’ambiente. Tra quelli riciclabili, c’è il vetro che – nel 2022 – è al centro di una discussione tecnologica e ambientale. Pertanto, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito che questo sarà l’anno internazionale del vetro per diverse motivazioni.

Il 2022 proclamato l’anno internazionale del vetro: i dettagli

Plastica, carta, vetro – e altre tipologie di materiali – possono essere riciclati e dar vita a nuovi oggetti, mettendo un atto un meccanismo di riutilizzo, nonché un percorso di tutela ambientale. Il 2022 diventa, dunque, l’Anno Internazionale del Vetro per volontà dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Bottiglie di vetro
Bottiglie di vetro

La motivazione alla base di questa decisione è stata spiegata nella risoluzione A/RES/75/279, nella quale viene affermato che il 2022 “sottolineerà il ruolo tecnologico, scientifico, economico, ambientale, storico e artistico del vetro nella nostra società, mettendo in luce le ricche possibilità di sviluppo delle tecnologie e il loro potenziale contributo per affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile e delle società inclusive, raggiungere la ripresa economica mondiale e ricostruire meglio dall’epidemia di Coronavirus“.

Riciclare, dunque, diventa una pratica essenziale per rispettare l’ambiente che ci circonda: bisogna, infatti, considerare che questo è uno dei materiali che più utilizziamo nella vita quotidiana e che maggiormente inquina: inoltre, se non smaltito correttamente, impiega fino a 4000 anni per essere smaltito dalla natura.

I giovani adulti preferiscono il vetro

Secondo una nuova ricerca – commissionata da British Glass in vista della Giornata Mondiale del Riciclo, che cade il 18 marzo – i giovani adulti preferiscono gli imballaggi in vetro. Il sondaggio ha mostrato che il 95% degli intervistati della Generazione Z – quelli nati tra il 1997 e il 2012 – preferisce questo materiale per i prodotti.

Alcuni intervistati – di tutte le fasce d’età – ritengono, inoltre, che diversi prodotti alimentari e bevande abbiano un sapore migliore in imballaggi vitrei piuttosto che in quelli di plastica: citano con birra, latte, bibite e marmellata.

  • Marmellata (57%)
  • Birra (54%)
  • Latte (51%)
  • Bevande analcoliche (50%)
  • Acqua (44%).

Dave Dalton, di British Glass, ha dichiarato: “Spesso scopriamo che i consumatori vogliono passare a una soluzione di imballaggio più sostenibile rispetto alla plastica, ma le opzioni alternative possono essere lente sul mercato e immerse nella confusione, per quel che riguarda il riciclo e il compostaggio“.

L’Anno Internazionale del vetro delle Nazioni Unite è una fantastica opportunità per celebrare tutto ciò che è vetro quest’anno e il contributo che dà per rendere la società un posto migliore, creando una piattaforma per promuovere questo ruolo in futuro“. ​

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 27-03-2022


Salone del Mobile 2022, torna la fiera del design di Milano: protagonista la sostenibilità

IDPay, in arrivo la nuova piattaforma per i cittadini: le novità digitali