La Regione Liguria lancia un bando per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese: contributi a fondo perduto fino a 10mila euro.

Potenziare e migliorare la presenza e le performance delle imprese locali nei mercati digitali internazionali. È l’obiettivo del bando lanciato dalla Regione Liguria per aiutare le aziende ad incrementare l’e-commerce. La Regione investe un milione di euro per consentire a professionisti, micro, piccole e medie imprese di acquistare hardware e software, prestazioni consulenziali, brevetti e licenze e passare rapidamente alla digitalizzazione con l’adozione di soluzioni tecnologiche di web marketing.

Bando Regione Liguria: digitalizzazione è priorità

Il bando è retroattivo: rientrano nella possibilità di finanziamento tutti gli interventi avviati a partire dall’1 gennaio 2022 e non ancora conclusi. Il tetto massimo per l’agevolazione è pari a 10mila euro. Le domande devono essere inviate esclusivamente sul web con credenziali SPID o CIE attraverso il sistema Bandi online del Filse, la finanziaria ligure per lo sviluppo economico.

Le domande sono presentabili dal 27 aprile al 6 maggio 2022. La procedura informatica sarà invece disponibile nella modalità off-line a partire dal 20 aprile. È possibile richiedere informazioni generiche all’indirizzo mail infobandi@filse.it indicando la propria necessità e un recapito telefonico dove poter essere ricontattati nelle 24 ore lavorative successive al ricevimento della mail.

Un imprenditore con il laptop
Artigianato e commercio liguri si affacciano sulle vetrine internazionali

Per contribuire ad allargare il mercato al di fuori dei limiti geografici e dimensionali – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benvedutila via più efficiente al giorno d’oggi è quella del web. Come Regione Liguria, abbiamo già supportato le nostre imprese con quasi 13 milioni di euro a fondo perduto, finanziando loro il 60% delle spese sostenute per migliorare la propria digitalizzazione e lo sviluppo dei processi produttivi”.

Con questo nuovo step – aggiunge Benveduti –, oltre a riaprire la possibilità di upgrade tecnologico, disponiamo contributi a fondo perduto fino a 10mila euro per quelle imprese che intendono, anche tramite il supporto di esperti del settore, sfruttare la digitalizzazione per posizionarsi sui migliori marketplace internazionali. Un ulteriore passo avanti, che ben si sposa con le iniziative di sviluppo sui mercati esteri portate avanti con le associazioni di categoria e con i protocolli d’intesa sottoscritti con Agenzia Ice e Amazon Italia a Dubai per la promozione delle imprese liguri nel mondo”.

Liguria per l’e-commerce: l’accordo con Amazon

L’accordo con Amazon al quale fa riferimento Benveduti è stato siglato al Padiglione Italia in occasione del Regional Day. La partnership tra la Regione e il colosso dell’e-commerce prevede il sostegno alla digitalizzazione e l’internazionalizzazione delle PMI del territorio, la promozione dei prodotti Made in Italy, in particolare oltre duemila tra quelli liguri, attraverso la vetrina Amazon Made in Italy e l’organizzazione di attività formative dedicate alle aziende.

La tecnologia – scrive Benveduti sui social – non è intrinsecamente né buona, né cattiva. È neutra e l’attribuzione positiva o negativa dipende dall’uso che le si vuol dare. Noi vorremmo sfruttarla, utilizzando questi canali che funzionano oggettivamente bene, per consentire alle nostre aziende di affacciarsi all’estero, tramite i mercati digitali”.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 06-04-2022


Concorsi pubblici aprile 2022: ecco tutti i bandi in scadenza

Bollette alle stelle: in Italia quattro milioni di famiglie sono a rischio povertà energetica