Con il bonus legge 104, i titolari possono ottenere un incentivo di ben 1000 euro: novità anche per i caregiver.

Coloro che usufruiscono della legge 104, anche per tutto il 2022, hanno diritto ad un bonus a loro dedicato pari a 1000 euro. Lo ha stabilito l’ultima Legge di Bilancio, che prevede un incentivo destinato anche ai caregiver. Vediamo quali sono i requisiti per accedere e cosa fare per richiedere il contributo.

Bonus legge 104: i requisiti

I titolari di legge 104 che lavorano nel settore privato hanno diritto ad un bonus che può arrivare fino a 1000 euro. L’incentivo, mantenuto in vigore anche per il 2022 e stabilito dall’ultima Legge di Bilancio, è destinato a tutti i dipendenti fragili che si sono assentati per oltre un mese dal lavoro. Ad erogare il contributo, dietro richiesta dell’interessato, è l’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS). Per accedere al bonus, oltre al requisito citato sopra, i titolari devono:

  • aver lavorato in presenza e non in smart working;
  • terminato i giorni di malattia a loro disposizione;
  • far parte della categoria dei disabili gravi o soggetti fragili (immunodepressi, malati oncologici o sotto terapia salvavita).

L’incentivo pari a 1000 euro sarà erogato entro il 2022. E’ bene sottolineare, che il contributo non è legato ad un limite minimo o massimo dell’ISEE e non serve avere l’accredito di contribuzione figurativa. I titolari della legge 104 che intendono richiedere il bonus devono farne richiesta entro il 31 dicembre 2022, direttamente dal sito dell’INPS.

Novità anche per i caregiver: 500 euro per le famiglie

Per il 2022, un sostegno economico arriva anche per i caregiver. I genitori di figli disabili, con basso reddito, hanno diritto ad un contributo massimo di 500 euro al mese. L’ISEE non deve essere superiore a 3 mila euro l’anno e l’incentivo varia in base ai pargoli disabili a carico: 150 euro con un figlio, 300 euro con due figli e 500 euro con tre o più figli disabili.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 04-06-2022


La Sardegna diventerà un’isola totalmente naturale e biologica entro il 2030

RePowerEu, cos’è e cosa prevede il piano europeo per l’autonomia energetica