La carta della disabilità o disability card consente l’accesso a specifici servizi: vediamo come funziona e cosa fare per richiederla.

I disabili che vivono nei Paesi dell’Unione Europea avranno gli stessi diritti in ogni posto in cui si trovano. Questo avverrà grazie alla carta della disabilità 2022, ovvero un vero e proprio documento che consente l’accesso a specifici servizi. Scopriamo come funziona, chi ha diritto ad averla e la procedura per richiederla.

Carta della disabilità 2022: come funziona

L’Inps (Istituto Nazionale della Previdenza sociale) ha fornito nuove indicazioni in merito alla carta della disabilità 2022, chiamata anche disability card. Si tratta di uno strumento che consente specifici servizi ai cittadini disabili degli Stati dell’Unione europea. Tutte le persone che presentano disabilità media, grave e di non autosufficienza avranno la possibilità di avere gli stessi diritti sia in Italia che in tutti gli altri Paesi dell’UE. Dal settore della cultura a quello dello sport, passando per i trasporti e le attività ricreative: la disability card riguarda tutti gli ambiti della vita quotidiana.

Può essere considerato un vero e proprio documento, rilasciato dall’INPS e prodotto dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. La disability card può essere richiesta da:

  • invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata superiore al 67%;
  • invalidi civili minorenni;
  • cittadini con indennità di accompagnamento;
  • cittadini con certificazione ai sensi della legge 104 (articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992)
  • ciechi civili;
  • sordi civili;
  • invalidi e inabili (ai sensi della legge 12 giugno 1984, n. 222);
  • invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%;
  • invalidi sul lavoro con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica;
  • inabili alle mansioni /ai sensi della legge 11 aprile 1955, n. 379, del D.P.R. 29 dicembre 1973, n. 1092, e del D.P.R. 27 luglio 2011, n. 171, e inabili ai sensi dell’articolo 13 della legge 8 agosto 1991 n. 274, e dell’articolo 2 della legge 8 agosto 1995, n. 335);
  • cittadini titolari di trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

La carta della disabilità è valida fino alla permanenza della disabilità, ma non più di dieci anni dalla data di rilascio. Alla scadenza, ovviamente, si può chiedere il rinnovo. Come avviene con gli altri documenti, in caso di furto è obbligatorio presentare una denuncia alle forze dell’ordine.

Come richiedere la disability card?

Ingressi gratuiti ai musei, tariffe agevolate, sconti e convenzioni, sia con enti privati che pubblici: queste sono solo alcuni dei servizi offerti dalla carta della disabilità 2022. Per richiederla è necessario collegarsi al sito Inps, tramite Spid, Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta Nazionale dei servizi (CNS), e seguire l’apposita procedura.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 12-04-2022


La classifica delle nazioni più green del 2022: l’Islanda è il Paese più sostenibile del mondo

Criptovalute: il Parlamento Europeo interviene sui portafogli crittografici non ospitati