Il bonus vacanze 2021 è stato prorogato fino a giugno 2022. Vediamo quali sono i requisiti per accedere all’incentivo.

Buone notizie per quanti hanno intenzione di concedersi una o più settimane di ferie: il bonus vacanze 2021 è stato prorogato fino a giugno 2022. La possibilità di accedere all’incentivo, ovviamente, è riservata solo ed esclusivamente a coloro che non ne hanno già usufruito.

Come funziona il bonus vacanze 2021: requisiti per accedere

Il bonus vacanze 2021, introdotto dal Decreto Rilancio, è stato prorogato fino a giugno 2022 dal Decreto Sostegni e rivisto dal Decreto Sostegni bis, che ha stabilito la sua spendibilità anche nel corso di quest’anno. Lo scopo, ovviamente, è quello di sostenere il mondo del turismo, messo in ginocchio dalla pandemia. Il nuovo decreto, al fine di rendere più fruibile l’incentivo, consente di utilizzarlo anche nell’agenzie di viaggio.

Una novità importante, che prima non era prevista. L’agevolazione consente, a quanti ne fanno domanda, di usufruire di un voucher di massimo 500 euro, utilizzabile presso una delle strutture italiane che ha aderito al bonus. Pertanto, questa ‘formula vacanza’ ha valenza solo in Italia. Inoltre, può essere richiesto da un solo componente della famiglia e non è cumulabile per più persone dello stesso nucleo.

corsa coppia spiaggia vacanza
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/1276295

Spendibile esclusivamente in un’unica soluzione, il bonus vacanze 2021 viene erogato sotto forma di voucher: l’80% dell’agevolazione è immediato e coincide con lo sconto di cui si ha diritto presso la struttura ricettiva, mentre il 20% è con una detrazione d’imposta che si effettua tramite la dichiarazione dei redditi dell’anno 2021. Per accedere all’incentivo dello Stato, i richiedenti devono avere un ISEE dell’intero nucleo familiare inferiore a 40.000 euro.

Come richiedere il bonus vacanze 2021

Il requisito per accedere al bonus vacanze 2021, quindi, è solo uno: il reddito ISEE. Un dettaglio allettante, soprattutto se si considera la soglia molto più alta rispetto agli altri incentivi. È bene sottolineare, però, che non tutti i richiedenti hanno diritto al medesimo importo. Questo, infatti, non varia in base alla propria dichiarazione dei redditi, ma al numero dei componenti del nucleo familiare:

  • 150 euro ai richiedenti con un nucleo familiare composto da una sola persona;
  • 300 euro ai richiedenti con un nucleo familiare composto da due persone;
  • 500 euro ai richiedenti con un nucleo familiare composto da almeno tre persone.

Quindi, a prescindere dal reddito ISEE, la cui soglia è sempre 40.000 euro, più sono i componenti del nucleo e maggiore sarà il bonus. Per richiedere l’incentivo vacanze è necessario scaricare l’applicazione IO (disponibile sia per Android che per iOs) ed essere in possesso di Spid o CIE 3.0.

È bene sottolineare che, al momento, la procedura per presentare le domande non è ancora stata riaperta. In attesa di nuovi sviluppi, è probabile che, così come accaduto lo scorso anno, queste possano essere presentate tra l’1 luglio e il 31 dicembre 2021. Quanti, invece, hanno già ottenuto il bonus possono spenderlo entro giugno 2022.

Ultima raccomandazione: prima di prenotare un soggiorno presso una qualsiasi struttura ricettiva del Paese, accertatevi che la stessa abbia aderito alla promozione. Gli albergatori, infatti, potrebbero anche aver deciso di non accettare i pagamenti con il bonus vacanze 2021.


In centro a Milano esiste un luogo fuori dal tempo, la Rotonda della Besana

Moto Guzzi festeggia 100 anni: i modelli più preziosi esposti al Museo Piaggio