Lavazza svela il calendario 2022, affidato a “Chivo” con l’agenzia Armando Testa: i soggetti delle immagini sono sei attivisti d’arte e musica.

“I can change the world”. È il mantra del Calendario Lavazza 2022, affidato dal Gruppo alle affascinanti e suggestive immagini di Emmanuel Lubezki. “Chivo”, il direttore della fotografia messicano premiato tre volte consecutive con l’Oscar per Gravity, Birdman e The Revenant, ha collaborato con Armando Testa per plasmare il concetto del cambiamento al centro del progetto.

Calendario Lavazza 2022: Emmanuel Lubezki per sei attivisti

Gli scatti di Lubezki esprimono la forza della natura che stiamo mettendo in pericolo. Presentato a Firenze, il calendario Lavazza 2022 è ispirato alle azioni concrete dei sei attivisti scelti come esempi di impegno e resilienza.

Cambiare il mondo è possibile tramite l’arte e il pensiero sostenibile: i sei protagonisti delle foto lottano ogni giorno per una trasformazione positiva. Il musicista afro-americano Ben Harper da sempre fa sentire la sua voce contro il razzismo, le ingiustizie sociali e a favore dei diritti civili.

Saype (nom de plume dello svizzero-francese Guillaume Legros) è l’artista che dipingendo opere gigantesche sull’erba è diventato il pioniere della “land art” eco-sostenibile. La rapper afgana Sonita Alizada, cresciuta sotto il regime talebano prima di trasferirsi come rifugiata in Iran e poi negli Stati Uniti, si batte con le sue rime contro i matrimoni delle spose bambine.

Un albero rigoglioso con rami e foglie verdi
La natura al centro del Calendario Lavazza 2022

La biologa marina messicana Cristina Mittermeier, co-fondatrice di SeaLegacy, è la fotografa no limits che ha incantato il mondo con i suoi scatti dedicati alle popolazioni native e alle biodiversità.

La designer di gioielli newyorkese Shilpa Yarlagadda, fondatrice del brand Shiffon, realizza gioielleria etica per dare vero potere alle donne. La street dancer afro-discendente Shamell Bell, “visionary instigator” attivista del movimento Black Lives Matter, esprime con la danza e le coreografie un’azione politica che denuncia le storture dei sistemi capitalisti e i pesanti lasciti del passato colonialista.

Il Calendario Lavazza 2022 per la “nuova umanità”

Il concept del calendario è “The New Humanity”, una nuova umanità che tiene sempre l’uomo al centro, e la sua capacità di identificarsi nei valori in cui crede, con il rispetto dovuto al pianeta.

Con il Calendario 2022 – spiega Francesca Lavazza, dirigente del board del Gruppo – vogliamo celebrare le storie di chi, con eccezionale talento artistico, dedica ogni giorno della sua vita a mettere in pratica ciò in cui crede per rendere il mondo un posto migliore. Vogliamo trasmettere un messaggio di fiducia nella possibilità di cambiare noi stessi e, tutti insieme, di cambiare il mondo”.

È stata una sfida enorme – spiega Lubezki nella video-presentazione del calendario – e volevo essere certo di onorare al meglio i sei artisti coinvolti”.

Il Calendario Lavazza 2022 è disponibile sul sito del Gruppo. Ben Harper è su gennaio e febbraio, Sonita Alizada su marzo e aprile, Cristina Mittermeier su maggio e giugno, Shamell Bell su luglio e agosto, Shilpa Yarlagadda su settembre e ottobre e Saype su novembre e dicembre.

È da noi stessi che dobbiamo ripartire – si legge sul sito – per generare quella forza in grado di invertire questo preannunciato collasso. Trarre energia dalla relazione più profonda con la natura: i suoi paesaggi, i suoi colori, i suoi elementi. Seguire l’esempio di chi, con eccezionale talento, può restituirci uno sguardo aperto e incontaminato capace di liberarci da ogni costrizione. Dovremo riuscire ad accendere quella particolare luce dentro di noi per poi portarla nel mondo. Noi possiamo cambiare. Noi possiamo cambiare il mondo”.

Riproduzione riservata © 2021 - LEO

ultimo aggiornamento: 20-10-2021


Rimane senza auto dopo l’incidente aereo di San Donato: i colleghi gliela ricomprano

Bonus facciate 2022 a rischio: come cambiano gli incentivi sulla casa