Nonostante l’emergenza sanitaria il Bel paese guadagna tre posizioni nel World Happiness Report del 2021, la classifica dei Paesi più felici al mondo.

L’Italia è al 25esimo posto nella classifica dei Paesi più felici al mondo. Il Bel paese guadagna tre posizioni nel World Happiness Report del 2021, lo studio redatto ogni anno dal Sustainable Development Solutions Network delle Nazioni Unite. La ricerca segnala annualmente lo stato di felicità globale e nell’anno complesso e drammatico della pandemia, l’Italia si piazza in posizione numero 25, prima di Slovenia ed Emirati Arabi Uniti, nei dati sul benessere delle popolazioni di 149 nazioni.

Italia 25esima nella classifica della felicità 2021

I dati del World Happiness Report, curato da professori di alcune delle più illustri università internazionali, sono forniti da Gallup World Poll e da Lloyd’s Register Foundation. Le agenzie prendono in considerazione indicatori come la fiducia nei confronti della propria comunità, le disparità sociali e la tutela della salute, il tasso di disoccupazione e l’aspettativa di vita, la sicurezza e l’istruzione.

Quest’anno il rapporto si concentra sugli effetti del COVID-19 e, nonostante le conseguenze devastanti della pandemia, dimostra che l’Italia ha dimezzato la distanza dal vertice della lista nel corso degli ultimi cinque anni. L’Italia è sostenuta nel report da Fondazione Ernesto Illy, Illycaffè e Gruppo Davines. “Qualcosa di profondo sta accadendo – spiega Andrea Illy in una nota –. Io penso che forse ci sia una nuova consapevolezza degli italiani, anche a causa della crisi, poiché gli italiani esprimono più solidarietà tra loro nei momenti di difficoltà”.

Una coppia felice al mare
Il Paese più felice al mondo? La Finlandia

La classifica dei Paesi più felici al mondo

La Finlandia è per il terzo anno consecutivo il Paese più felice al mondo. Lo stato scandinavo è quello che vanta la minore disparità di reddito tra i cittadini e conta 5,5 milioni di abitanti che hanno enorme fiducia nelle istituzioni. Peccato che nei Paesi ricchi e felici come la Finlandia e Islanda e Danimarca (che sono al secondo e terzo posto), i tassi di alcolismo e di suicidi siano da record.

Sono tutte europee le nazioni che occupano nove delle prime dieci posizioni della classifica. L’unico Paese non europeo a finire nella Top 10 è la Nuova Zelanda, merito del modello politico della prima ministra, Jacinda Ardern. Negli ultimi 12 mesi la premier ha – tra le tante azioni di governo – depenalizzato l’aborto, aperto all’inclusione dei nativi maori, posto un freno alla vendita libera di armi, applicato un confinamento rigoroso per sconfiggere il virus.

La maglia nera del Paese più infelice va all’Afghanistan, ancora segnato dalla guerra coloniale americana: un conflitto iniziato nel 2001, costato agli Stati Uniti oltre un trilione di dollari e agli afghani la devastazione e migliaia di vittime. L’Afghanistan è preceduto da tre nazioni africane: Zimbabwe, Ruanda e Botswana. Ecco la Top 30, dominata da Paesi del nord e centro Europa:

  1. Finlandia
  2. Islanda
  3. Danimarca
  4. Svizzera
  5. Paesi Bassi
  6. Svezia
  7. Germania
  8. Norvegia
  9. Nuova Zelanda
  10. Austria
  11. Israele
  12. Australia
  13. Irlanda
  14. Stati Uniti
  15. Canada
  16. Repubblica Ceca
  17. Belgio
  18. Regno Unito
  19. Taiwan
  20. Francia
  21. Arabia Saudita
  22. Slovacchia
  23. Croazia
  24. Spagna
  25. Italia
  26. Slovenia
  27. Emirati Arabi Uniti
  28. Estonia
  29. Lituania
  30. Uruguay

La Tesla si può comprare con i bitcoin: l’annuncio di Elon Mask

UFarmer: il nuovo markeplace per adottare e acquistare le eccellenze italiane DOC e DOP