Il bonus sarà erogato da De’ Longhi – tra dipendenti e collaboratori – a partire dal primo trimestre del 2022.

Un premio da 11 milioni di euro dedicato ai propri dipendenti e collaboratori: questo il bonus approvato da De’ Longhi che provvederà all’erogazione della somma a partire dal primo trimestre del 2022. Come afferma Massimo Garavaglia, amministratore delegato dell’azienda, secondo quanto riporta Forbes, “La distribuzione di questo bonus vuole essere un riconoscimento al supporto e al forte spirito di appartenenza dimostrato dalle nostre persone nei confronti del gruppo“.

Macchina di caffè
Macchina di caffè

De’ Longhi: premio ai dipendenti per la resistenza alla pandemia

Nonostante la pandemia e le difficoltà ad essa connesse, De’ Longhi è riuscita a portare avanti la sua attività, soprattutto grazie ai dipendenti e ai collaboratori non si sono arresi di fronte alle sfide dell’emergenza sanitaria globale. Per questo motivo, l’azienda ha deciso di premiare i propri lavoratori con un bonus da 11 milioni di euro. Una foto dal profilo Instagram:

Gli eccellenti risultati ottenuti nel corso degli ultimi trimestri sono frutto del persistente impegno e della straordinaria dedizione dei dipendenti nel superare le sfide in un anno dalle molte complessità”, afferma Massimo Garavaglia, AD dell’azienda. Non è la prima volta che De’ Longhi prende una decisione del genere: infatti, l’azienda ha erogato un bonus simile, ai propri dipendenti, anche nel quarto trimestre del 2020.

I piani per il futuro

Nei progetti del 2021, De’ Longhi prevede vendite nella fascia alta del range 28-33%, puntando – nel contempo – a un miglior ebitda adjusted, rispetto all’anno 2020, sia in valore che per quel che concerne la percentuale dei ricavi.

Il bonus, dunque, sarà diviso in cinque stabilimenti dell’azienda di Treviso, produttrice di macchine da caffè e piccoli elettrodomestici per la casa, ubicati uno in Italia, due in Romania e due in Cina.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 24-12-2021


San Ginesio definito ‘miglior villaggio turistico’ dall’Organizzazione Mondiale del Turismo

La MotoGP sarà più ecosostenibile: dal 2024 stop ai carburanti in carbonio