L’ereditiera del gruppo di cosmetica L’Oréal incrementa il proprio patrimonio e si conferma prima nella classifica delle donne più ricche del mondo: ecco chi sono tutte le altre.

Françoise Bettencourt Meyers è la donna più ricca del mondo per il secondo anno consecutivo. Lo rivela la consueta classifica stilata da Forbes. Ogni anno la rivista statunitense elabora la lista delle “paperone” internazionali e anche nel 2022 c’è al primo posto l’ereditiera del gruppo di cosmetica L’Oréal, figlia della gloriosa Liliane. Il patrimonio di Françoise Bettencourt Meyers è stimato attorno ai 74,8 miliardi di dollari.

Francoise Bettencourt Meyers, patrimonio in crescita nel 2022

L’impero dell’imprenditrice francese è cresciuto di 1,2 miliardi di dollari rispetto al 2021. Questi guadagni la fanno arrivare nella 13esima posizione complessiva della classifica globale delle persone (uomini inclusi) più ricche al mondo, dominata da Jeff Bezos.

Classe 1953, Bettencourt Meyers è entrata per la prima volta nella lista di Forbes nel 2018, in seguito alla morte della madre a 94 anni. Da allora, non ne è più uscita. Nel consiglio di amministrazione del gruppo siedono anche i suoi due figli, Jean-Victor e Nicolas Meyers. La loro è la terza famiglia più ricca di Francia.

Una donna d'affari a New York
Chi sono le donne più ricche del mondo nel 2022? Bettencourt Meyers ancora numero 1

Trainato da prodotti di bellezza e lusso, cosmetici e farmaci, L’Oréal ha vissuto un 2021 da record, chiuso con 32 miliardi di euro di ricavi (in aumento del 16,1%) e un utile operativo di 6,16 miliardi di euro, pari al 19,1% del fatturato. L’e-commerce è inoltre salito del 25,7%. In particolare la divisione Luxe è diventata la più grande del gruppo per volume e sono proseguite acquisizioni di marchi indipendenti e alleanze strategiche per seguire e anticipare le tendenze.

L’Oréal ha guadagnato quote di mercato in tutto il mondo, dal Nord America all’Asia, e sta investendo in intelligenza artificiale e sostenibilità ambientale. L’ultima acquisizione è stata quella dell’azienda californiana Youth to the People, marchio apprezzato per la filosofia “clean beauty”: ingredienti di origine vegetale, certificazioni vegan e packaging realizzato con carta e vetro riciclati, riutilizzabili e riciclabili.

Le donne più ricche del mondo nel 2022: la Top 10

Bettencourt Meyers è l’unica delle due miliardarie europee nella Top 10 di Forbes. L’altra è la tedesca Susanne Klatten, ottava in classifica grazie al patrimonio da 24,3 miliardi di dollari accumulato da proprietaria dell’industria chimica Altana e da azionista della BMW. Al secondo posto c’è invece Alice Walton, la figlia di Sam, il fondatore della catena di grande distribuzione Walmart, che ad oggi conta 11.718 negozi e club in 28 Paesi diversi.

Sul gradino più basso del podio si piazza Julia Koch: la vedova di David Koch, il magnate di Koch Industries scomparso nel 2019, vanta un patrimonio da 60 miliardi. Per trovare un’altra donna non statunitense, bisogna andare alla posizione numero sei dove c’è l’australiana Gina Rinehart, la figlia di Lang Hancock ed erede dell’industria mineraria Hancock Prospecting. Al nono posto c’è inoltre la cilena Iris Fontbona: la vedova di Andrónico Luksic Abaroa controlla la maggioranza di Antofagasta (il settimo produttore mondiale di rame) e di Banco de Chile, il secondo gruppo bancario del Paese sudamericano.

  1. Françoise Bettencourt Meyers – Patrimonio netto: 74,8 miliardi di dollari
  2. Alice Walton – 65,3 miliardi di dollari
  3. Julia Koch – 60 miliardi di dollari
  4. MacKenzie Scott – 43,6 miliardi di dollari
  5. Jaqueline Mars – 31,7 miliardi di dollari
  6. Gina Rinehart – 30,2 miliardi di dollari
  7. Miriam Adelson – 27,5 miliardi di dollari
  8. Susanne Klatten – 24,3 miliardi di dollari
  9. Iris Fontbona – 22,8 miliardi di dollari
  10. Abigail Johnson – 21,2 miliardi di dollari

La classifica completa è disponibile sul sito di Forbes.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 15-04-2022


La Sapienza si riconferma: è la migliore università del mondo per gli Studi classici

Congedo parentale, cambiamenti in vista: aumentano i giorni e l’età dei figli