Quest’autunno si terranno le elezioni amministrative a Milano: ecco i candidati presenti in lista e le date previste per questo appuntamento elettorale.

Si terranno in autunno – la data precisa non è stata ancora comunicata – le prossime elezioni amministrative 2021 a Milano per eleggere il sindaco della città. Attualmente in carica c’è Beppe Sala che ricopre il ruolo di primo cittadino dal 2016. L’esponente di centro-sinistra ha comunicato che si ricandiderà anche per questa tornata elettorale, per la quale il Movimento 5 Stelle procederà da solo, dopo il passaggio di Sollazzo e Paragone a capo delle rispettive liste civiche. Il centro-destra non ha ancora comunicato il proprio candidato ma, secondo le ultime indiscrezioni, ci sarebbe già un nome.

Elezioni Amministrative 2021 a Milano: i candidati

Secondo i sondaggi, Giuseppe Sala – attuale sindaco del capoluogo lombardo – sarebbe il favorito di queste elezioni nell’ala di centro destra. D’altronde, il primo cittadino ha fatto sapere che si ripresenterà di nuovo alle urne, al fine di ottenere un secondo mandato.

Votazione
Votazione

Non si conosce ancora il candidato che il centro-destra presenterà in questa occasione ma, secondo voci di corridoio, potrebbe trattarsi del manager Oscar Di Montigny.

Il Movimento 5 Stelle, invece, procederà per conto proprio, dopo che Simone Sollazzo e Gianluigi Paragone sono entrati in gara, entrambi alla guida di liste civiche.

Ritorno alle urne per i milanesi: le date

Anche se non ci sono date specifiche nelle quali i cittadini milanesi dovranno votare il nuovo sindaco della città, è stato definito un periodo entro il quale le elezioni amministrative saranno attuate. A causa della pandemia di COVID-19, il richiamo alle urne è stato spostato dalla primavera all’autunno: il periodo entro il quale si svolgeranno le elezioni è compreso dal 15 settembre al 15 ottobre.

I votanti della città di Milano, con molta probabilità, si recheranno alle urne il 10 e l’11 ottobre 2021. Dopo due settimane, infine, dovrebbero tenersi gli eventuali ballottaggi.

Chi otterrà il maggior numero di voti diventerà il nuovo sindaco di Milano. Qualora al primo turno nessuno dei candidati in corsa riuscirà ad ottenere la maggioranza assoluta, i due più votati si ritroveranno al ballottaggio. Se anche in questa ultima fase si riscontrerà parità, allora diventerà primo cittadino il candidato più anziano, che si aggiudicherà il 60% dei seggi. Con sistema proporzionale, poi, saranno assegnati – alle altre liste – i posti restanti nel Consiglio.


Coca-Cola acquisisce il 30% del capitale di Caffè Vergnano: il brand vola all’estero

Addio canadesi: le migliori tende da campeggio per il glamping, il camping di lusso