La cantante Gianna Nannini è ospite d’eccezione nella giornata inaugurale della Settimana delle Anteprime di Toscana del vino.

PrimAnteprima 2022 darà ufficialmente il via alla settimana delle Anteprime di Toscana del vino con un’ospite d’eccezione: Gianna Nannini. La cantante senese sarà la testimonial della giornata d’apertura dell’evento che presenta le nuove annate del vino dei Consorzi di Tutela a giornalisti e a operatori del settore. La scelta non è certo casuale: la Nannini è un’appassionata ed esperta viticoltrice.

Gianna Nannini: il vino è nel suo DNA

Figlia dell’imprenditore dolciario Danilo e cresciuta tra le colline del Chianti, la cantante ha rilevato nel 2016 l’azienda di famiglia e ha trasformato la Certosa di Belriguardo, da sempre patrimonio dei Nannini, in un’eccellenza per la produzione di vini moderni. A seguito dell’incontro con Oscar Farinetti, la Certosa è entrata a far parte della distribuzione di 100 Vini Fine Italian Wines, il circuito che riunisce le cantine storiche italiane modelli di agricoltura intelligente e biodiversità.

Il profumo del vino – spiega la Nannini sul sito della Certosaè l’odore della terra in cui nasco e rinasco ogni volta che ci torno. Il sapore del vino mi accompagna e non mi lascia, fa parte della vita come il respiro, mi fa cantare l’anima, mi fa sentire vicino alla gente, mi fa amare più forte. Il vino è nella radice del mio corpo, in movimento, è la sorgente delle note che si aggrappano alla melodia, è l’ebbrezza che ti fa sentire di dove sei in mezzo ai campi di ogni paese. È vino quello che vivo”.

Gianna Nannini
Gianna Nannini, cantante e viticoltrice d’eccezione

La Certosa di Belriguardo produce soprattutto il Sangiovese, il vitigno più rappresentativo della zona, mentre il vino preferito da Gianna Nannini è il Baccano, composto al 75% da Sangiovese e per la parte restante da Syrah e Merlot. Con la consulenza dell’enologo Renzo Cotarella, la cantante ha dato vita a tre apprezzati rossi Igt: il Rosso di Clausura, il Chiostro di Venere e appunto il Baccano.

Promossa da Regione Toscana insieme a Camera di Commercio di Firenze e organizzata da PromoFirenze e da Fondazione Sistema Toscana, PrimAnteprima 2022 si tiene dal 19 al 25 marzo e farà il punto sull’andamento, il trend ed l’export del settore vitivinicolo in Toscana. Saranno presenti i più importanti consorzi della Regione, da quelli del Chianti e del Morellino di Scansano a quelli della Vernaccia di San Gimignano e di Montepulciano.

PrimAnteprima 2022: il programma completo

Nella giornata d’apertura nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, affiancheranno la Nannini il presidente della Regione Eugenio Giani, la vicepresidente e assessora all’Agricoltura Stefania Saccardi, il segretario generale della Camera di Commercio di Firenze Giuseppe Salvini, il presidente di PromoFirenze Massimo Manetti, il direttore di Fondazione Sistema Toscana Francesco Palumbo, il responsabile Direzione Servizi per lo Sviluppo Rurale ISMEA Fabio del Bravo e il presidente di Avito Francesco Mazzei.

L’apertura di PrimAnteprima 2022, accompagnata dalle musiche degli Allievi del Maggio Musicale Fiorentino, può essere seguita in diretta web sui siti e i canali social di InToscana e Regione Toscana e sugli account social di Buy Wine (l’iniziativa commerciale del settore vitivinicolo toscano) e Camera di Commercio di Firenze. Il programma completo della settimana, riservato esclusivamente agli accreditati, è disponibile sul sito di Anteprime di Toscana.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 18-03-2022


Forbes, ecco chi sono i tutor che supporteranno i suoi 100 under 30

Italian Glass Weeks: Venezia e Milano promuovono le settimane del vetro