H&M lancia il programma “eco” dal 18 febbraio: ecco cosa troverà chi entra in uno dei punti vendita della catena.

H&M vuole proteggere il pianeta partendo dai piccoli gesti quotidiani. È per questo motivo che a partire dal 18 febbraio, in tutti i punti vendita italiani della catena di abbigliamento, i sacchetti di carta costeranno 0,10 euro. La missione del gruppo è limitare l’impatto ambientale e finanziare chi difende e tutela la natura. I profitti saranno infatti devoluti interamente al progetto Oasi di WWF Italia, la rete di oltre cento aree protette, riserve e parchi naturali lungo tutta la penisola.

Cosa fa H&M per la sostenibilità

Da tempo H&M utilizza sacchetti di carta certificata FSC, ovvero Forest Stewardship Council, l’ong che certifica la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati. Entro il 2025 l’azienda promette di rendere riutilizzabili, riciclabili o compostabili tutti gli imballaggi. Non solo.

borsa riutilizzabile per lo shopping
Una borsa riutilizzabile per lo shopping sostenibile

Il gruppo sta lavorando per cambiare l’intero sistema di etichettatura e imballaggi, come gli scontrini, le scatole regalo e per il trasporto, i cartellini dei prezzi. La società offre inoltre ai clienti iscritti al programma di fedeltà Hello H&M Member la possibilità di partecipare ad un concorso esclusivo.

I vincitori ricevono in premio una crociera in barca a vela per visitare il santuario Pelagos, una delle zone più ricche di vita del Mediterraneo (il tratto di mare tra Sardegna, Toscana, Liguria, Monaco e Francia) e prima area protetta internazionale dei mammiferi marini. Il viaggio sarà accompagnato dagli esperti WWF.

H&M incoraggia i clienti a cambiare abitudini

Vogliamo disincentivare l’utilizzo di sacchetti di carta usa e getta – spiega Francesca L’Abbate, sustainability manager di H&M Italia – e al contempo incoraggiare i nostri clienti a cambiare le loro abitudini. Con un semplice gesto, come portare la propria borsa quando si fa shopping, è possibile limitare il proprio impatto sull’ambiente”.

Le Oasi del WWF – aggiunge Marco Galverni, il direttore del programma Oasi di WWF Italia – conservano la biodiversità, coinvolgono i territori, creano sviluppo e avvicinano le persone alla natura dal momento che sono aree visitabili. Grazie al supporto di H&M possiamo dotarle di adeguate risorse per permettere una gestione sempre efficace. Con questa operazione che lega insieme H&M e WWF Italia, inoltre, mandiamo un messaggio importante: possiamo cambiare il nostro rapporto con la natura partendo dal nostro stile di vita”.


Ferrari premia i dipendenti con bonus e programmi speciali

Auto elettriche: come incrementare le vendite secondo Alberto Di Tanno