Instagram sta per lanciare la funzione Take a break: scopriamo cos’è e perché, per molti, potrebbe essere d’aiuto anche se non necessaria.

Da qualche tempo a questa parte, Instagram sta dimostrando di avere a cuore i suoi utenti. Adam Mosseri, attraverso il suo account Twitter, ha annunciato l’arrivo di una nuova funzione. Si chiama Take e break e potrebbe rivelarsi utile per tantissime persone. Scopriamo cos’è e in cosa consiste.

Instagram lancia Take a break: cos’è e i dettagli

Si chiama Take a break ed è la nuova funzione che, già dal prossimo dicembre, potrebbe sbarcare su Instagram. L’annuncio arriva dallo stesso Adam Mosseri, proprietario di IG, che attraverso il suo account Twitter ha spiegato cos’è e come funziona la nuova notifica. Come suggerisce il nome, Take a break significa fai una pausa, quindi quanti attivano la funzione ricevono un avviso se trascorrono troppo tempo online.

Questa settimana abbiamo iniziato a testare una nuova funzionalità chiamata Fai una pausa. L’attivazione di questo controllo ti consente di ricevere un promemoria in app per fare una pausa dopo un lasso di tempo a tua scelta“, annuncia Mosseri su Twitter.

In pratica, quanti desiderano provare la nuova funzione di Instagram, devono attivare la notifica e decidere se impostare l’allarme dopo 10, 20 o 30 minuti di attività online. Trascorso questo tempo, sulla schermata appare un avviso che invita l’utente a fare una pausa. Durante l’intervallo si può ascoltare un po’ di buona musica, scrivere una to do list oppure concedersi qualche minuto di meditazione sul respiro. Ovviamente, lo scopo di Take e break è evitare che le persone trascorrano troppo tempo nel mondo virtuale.

Fai una pausa: la funzione sembra fake break

Anche se il tentativo di Instagram è senza ombra di dubbio apprezzabile, dobbiamo essere onesti e ammettere che sembra un po’ un ‘fake break’. Il motivo? Semplice: appena suonato l’allarme della funzione, l’utente è libero di cliccare sul pulsante ‘fatto’ e tornare immediatamente ad utilizzare Instagram. Un po’ come avviene con il ‘ritarda’ della sveglia, anche questa notifica può essere ignorata. La domanda, quindi, nasce spontanea: si tratta di uno specchietto per le allodole?

Riproduzione riservata © 2021 - LEO

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


Eduscopio 2021, da Milano a Napoli la classifica delle migliori scuole superiori d’Italia

La Cometa Leonard si sta avvicinando alla Terra: sarà visibile a occhio nudo?