Lunedì 1 febbraio 2021 parte ufficialmente la Lotteria degli Scontrini: come funziona e quali sono gli acquisti riconosciuti?

La tanto discussa Lotteria degli Scontrini, dopo anni di rinvii, ha finalmente aperto i battenti. Dall’1 febbraio 2021, quanti vorranno potranno partecipare ad una specie di concorso a premi e tentare la fortuna. In palio ci sono somme di denaro non indifferenti e non è solo l’acquirente, laddove sia il vincitore, a guadagnare un bel gruzzoletto di denaro, ma anche l’esercente che ha emesso lo scontrino.

Partecipare alla Lotteria non è difficile, ma ci sono alcune regole da rispettare. Si possono iscrivere tutti i cittadini italiani maggiorenni che hanno intenzione di fare compere con strumenti tracciabili. Ogni settimana verranno estratti 15 vincitori che si porteranno a casa 25.000 euro (esentasse). Inoltre, ci sarà un’estrazione annuale da ben 5 milioni di euro.

Lotteria degli Scontrini: come funziona?

Per partecipare alla Lotteria degli Scontrini è necessario registrarsi sul sito dell’iniziativa. A differenza del Cashback di Stato, non è indispensabile avere SPID o altri sistemi di identificazione digitale, ma basta il codice fiscale. Dopo la registrazione, si ottiene un codice che deve essere stampato o scaricato sullo smartphone. Quando si farà un acquisto, quindi, si deve semplicemente chiedere all’esercente di poter partecipare alla Lotteria con il codice che abbiamo ottenuto.

Lotteria degli scontrini
Scontrino

Per ogni euro speso, il cliente ha diritto ad un biglietto, per un massimo di 1.000 biglietti per singolo acquisto. Quindi, un caffè da 1€ consente di ottenere un ticket, mentre un cardigan da 100€, 100 biglietti. Laddove il prodotto comprato abbia un costo superiore a 1000€ si otterranno sempre e solo 1000 biglietti.

Una procedura di per sé semplice, ma che è valida solo in alcuni casi. Oltre alla maggiore età, possono partecipare al suddetto concorso soltanto coloro che utilizzano un metodo di pagamento tracciabile. Pertanto, via libera a: carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate e applicazioni come Google Pay, Apple Pay e Satispay.

Premi ed estrazioni

La Lotteria degli Scontrini prevede estrazioni su base settimanale, mensile e annuale.

  • Ogni 7 giorni verranno estratti 15 biglietti che daranno diritto a 25.000 euro (5.000€ destinati all’esercente che ha emesso quello scontrino).
  • Mensilmente ci saranno 10 premi da 100.000 euro (20.000€ per il negoziante);
  • infine, ci sarà una maxi estrazione annuale da 5 milioni di euro (1 milione per l’esercente). Tutte le somme sono esentasse.

I vincitori saranno avvisati tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) oppure raccomandata A/R. Avranno 90 giorni dall’avvenuta comunicazione per riscuotere il premio e per ritirarlo non sarà necessario esibire lo scontrino vincente. Laddove venga richiesta una prova di pagamento, basterà mostrare l’estratto conto.

I negozianti devono avere un registratore di cassa telematico abilitato e dovrebbero esporre un logo blu, immagine identificativa della Lotteria.

Gli acquisti esclusi: quali sono?

Dalla Lotteria degli Scontrini sono esclusi alcuni acquisti. In primis, lo shopping online: nessun prodotto acquistato sul web è riconosciuto dal concorso. Poi, nella fase di avvio della lotteria, non sono validi:

  • le spese inferiori ad 1€;
  • gli acquisti destinati all’esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • le compere documentate mediante fatture elettroniche;
  • gli acquisti che necessitano di Tessera Sanitaria ai fini della detrazione o deduzione fiscale.

Al momento, inoltre, sono esclusi dalla Lotteria degli Scontrini: biglietti del cinema, del teatro e dei musei, il pieno di benzina, il costo del parcheggio, il pranzo comprato con i ticket restaurant e, almeno all’inizio, qualunque spesa fatta in farmacia.

ultimo aggiornamento: 01-02-2021


Fa sorridere i bambini in ospedale, la storia di Mattia “Spiderman”

Finanzia il centro oncologico pediatrico, Lionel Messi premiato in Spagna