Il Regolamento per la qualità dell’aria è stato approvato dal Consiglio comunale di Milano: il divieto di fumo è stato esteso in diversi luoghi all’aperto. Ecco tutte le novità dal 2021.

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato il Regolamento per la qualità dell’aria, introducendo diverse nuove regole, tra cui il divieto di fumo esteso in diversi luoghi all’aperto. Il nuovo regolamento è stato approvato con 25 voti favorevoli, 8 contrari, 4 astenuti e 2 consiglieri che non hanno partecipato. Scopriamo subito tutte le regole che entreranno in vigore dal 2021.

Divieto di fumo all’aperto a Milano

Le sigarette causano danni alle persone, ma anche all’ambiente. Il Consiglio comunale meneghino ha appena approvato un nuovo Regolamento per la qualità dell’aria. Queste limitazioni mirano a ridurre il Pm10, le particelle inquinanti nocive per i polmoni, tutelando così la salute dei cittadini.

Una sigaretta spezzata
Una sigaretta spezzata

A partire dal mese di gennaio del 2021, a Milano non sarà possibile fumare all’aperto nel raggio di 10 metri da altre persone. Inoltre, sarà vietato alle fermate dei mezzi pubblici, nei parchi, negli stadi e nei cimiteri. Dal 2025, questo divieto sarà esteso a tutte le aree pubbliche all’aperto.

Le novità per i forni a legna e gli impianti a gasolio

Le pizzerie, a partire dal mese di ottobre del 2022, potranno utilizzare solo ed esclusivamente la legna che rientra nella classe energetica A1 per alimentare i forni. Questa tipologia di legna è meno umida e, di conseguenza, inquina meno.

Da dicembre 2020 sarà vietato installare impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici. Il divieto si estenderà nel 2022 anche agli impianti a gasolio già esistenti, che dovranno necessariamente essere sostituiti. In caso di impossibilità di sostituzione dell’impianto, i proprietari dovranno presentare una relazione tecnica con i dettagli.

Colonnine elettriche nei distributori

Per incentivare l’acquisto di auto elettriche, è stato disposto che tutti i distributori di carburante di Milano dovranno dotarsi, entro il 2023, delle colonnine elettriche. I distributori esistenti dovranno presentare il progetto entro il primo gennaio 2022.

I gestori dei distributori dovranno inserire la colonnina entro i successivi 12 mesi dalla presentazione del progetto. In caso di impossibilità tecnica, la colonnina di ricarica dovrà essere costruita in un’area pubblica, anche esterna al distributore.

Porte chiuse negli esercizi commerciali

Entro il mese di gennaio del 2022, gli esercizi commerciali dovranno impegnarsi a tenere le porte chiuse per non disperdere l’energia. Gli ambulanti non potranno invece utilizzare generatori di corrente a gasolio. Si tratta di modifiche importanti che mirano a migliorare la qualità dell’aria a Milano.

Il nuovo Regolamento è stato approvato il 19 novembre 2020 ed è già disponibile nel sito del comune di Milano.


Anche l’Italia sulla luna, farà parte della missione Artemis: ecco il suo ruolo

Ecosistema Urbano: ecco la classifica delle città più green d’Italia del 2020