Dal 23 luglio all’8 agosto si disputano le Olimpiadi di Tokyo 2021, rimandate dal 2020 a causa della pandemia: quattro nuove discipline si affacciano per la prima volta.

Dal 23 luglio all’8 agosto si accende la fiamma delle Olimpiadi di Tokyo 2021, rimandate dal 2020 a causa della pandemia. La 32esima edizione dei Giochi sarà caratterizzata dalla prima volta di quattro sport, che si aggiungono ai 29 già presenti per un totale di 50 discipline diverse e 339 eventi. La grossa novità arriva dal basket, che aggiunge alle consuete gare a 5 i tornei maschile e femminile di pallacanestro 3 contro 3. Non solo.

Il Comitato Internazionale Olimpico riunisce sotto un’unica federazione baseball (maschile) e softball (femminile), assenti da Pechino 2008. Ad entrambi i tornei parteciperanno sei squadre per un totale di 234 atleti: 144 uomini e 90 donne. Ma le Olimpiadi di Tokyo passeranno alla storia per l’esordio assoluto di quattro sport, uno dei quali è già stato escluso da Parigi 2024.

Arrampicata

L’arrampicata sportiva fa parte del programma olimpico dopo una lunghissima attesa. Ci saranno due gare, una maschile e una femminile, e tre discipline: lead (la salita su parete da 15-25 metri con difficoltà che aumentano progressivamente), speed (l’arrampicata di velocità) e boulder (l’arrampicata su vie basse, massimo 5 metri, di diversa difficoltà senza uso dell’imbragatura).

Si tratta di uno sport che rappresenta una forte e coesa comunità, soprattutto di giovani, in grado di utilizzare e maneggiare le nuove forme di comunicazione”, ha spiegato Franco Carraro. Le medaglie sono assegnate su base “combinata”, ovvero a chi realizza i migliori risultati nelle tre discipline.

Le gare si svolgeranno nelle giornate dal 3 al 6 agosto.

Una donna fa arrampicata sportiva
L’arrampicata diventa sport olimpico ai Giochi di Tokyo 2021

Karate

L’arte marziale giapponese non poteva che entrare nella storia dei Giochi a Tokyo. Il karate si aggiunge a taekwondo e judo, mentre ancora niente da fare per il jujitsu. Il kumite (il “combattimento”) avviene senza contatto: ogni atleta dimostrerà un kata diverso (divisi per i vari stili) per ogni sessione, compresa la finale.

Nonostante sia praticatissimo in tutto il mondo, il karate non ci sarà alle Olimpiadi di Parigi 2024. Lo ha deciso il CIO con una scelta che ha fatto scalpore: fuori karate e 50 km di marcia, dentro breakdance e skateboard.

Skateboard

Lo skate prende il posto del karate dal 2024. Al debutto olimpionico nel 2021, lo skateboard sarà presente con due discipline: lo street e il park. Lo street prevede l’uso di strutture come corrimano, panchine, rampe e scalinate per compiere i trick (le evoluzioni) su un percorso urbano. Il park, invece, si svolge in uno skatepark, ovvero un luogo con rampe diverse per altezza e pendenza (gli halfpipe ed i quarterpipe) che permettono di eseguire i trick. La location è l’Aomi Sports Venue di Tokyo.

Surf

Il surf debutta ufficialmente come disciplina olimpica a Tokyo 2021. Le gare verranno disputate nelle acque dell’isola Enoshima, un’isoletta di quattro chilometri di circonferenza che è il paradiso dei surfisti giapponesi. Qui si terranno anche le competizioni di vela. Purtroppo, niente Olimpiadi per l’Italia: la Coppa del Mondo (la World Surf League) è stata fatale per Leonardo Fioravanti e gli altri azzurri, eliminati alle qualificazioni in Australia.

Per 0,17 il mio sogno Olimpico è scomparso davanti ai miei occhi. Anni di preparazione, fisicamente, mentalmente, per un momento unico. Ma la vita continua, e ho più voglia di vincere oggi che mai”, scrive il campione romano sui social.


I comuni e le regioni più ricchi d’Italia: la classifica premia Lajatico e Lombardia

I 10 sportivi più pagati di tutto il mondo