Sostenere le opportunità lavorative per le donne, soprattutto durante la pandemia di COVID-19: questo è l’obiettivo di L’Officina delle donne.

L’Officina delle donne è una nuova realtà che punta ad aiutare tutte le donne che hanno bisogno di un sostegno in campo lavorativo, al fine di permettere loro di cogliere ogni opportunità professionale che si presenta sul loro cammino. Un obiettivo lungimirante quello di questa community, che ha come finalità la formazione completa, al fine di concretizzare le idee. Un progetto rivolto soprattutto a quelle donne che, a causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, hanno perso il loro lavoro.

L’Officina delle donne, una community a sostegno del lavoro femminile

Aiutare le donne a intraprendere nuovi percorsi formativi, al fine di cogliere ogni opportunità che il mondo lavorativo offre loro. Questo è l’obiettivo di L’Officina delle donne, una nuova community che si impegna a fornire formazione e sostegno a tutte quelle donne che hanno perso il lavoro a causa del COVID-19 o che, semplicemente, vogliono aggiornare le proprie competenze per essere più forti sul mercato del lavoro.

L'officina delle donne
donne al lavoro

L’Accademia, inoltre, permette alle donne di venire a conoscenza anche dei diritti lavorativi di cui possono godere, riguardo, ad esempio, alla maternità, ma anche ad avere accesso a una serie di conoscenze che consentono loro di acquisire una formazione digitale e cogliere nuove opportunità professionali anche attraverso gli strumenti digitali odierni.

Chi ha creato questa nuova community dedicata alle donne?

L’officina del “sapere e dell’agire“, come viene definita sul sito ufficiale della community, è stata realizzata da un gruppo di cinque amiche che hanno messo sul tavolo tutte le loro competenze, al fine di creare una rete di supporto solida basata su conoscenze concrete che possa “fare di ogni donna l’immagine più bella che abbia mai sognato di essere nell’ultimo anno“.

Ad avere l’idea è stata Valeria Di Lonardo, la quale si trasferì in Irlanda con il suo compagno al fine di trovare un lavoro migliore, rispetto a quello che aveva in un’azienda di Bari dove era sfruttata dal suo datore di lavoro. Ha fatto un salto di qualità notevole, visto che – non solo ha imparato l’inglese – ma ha anche iniziato al lavorare nel mondo del digitale.

E così, con l’aiuto delle sue amiche, ha dato vita a questa nuova community, nella quale ognuna di loro dà un prezioso contributo: Valeria si occupa della parte relativa al Digital Marketing; Stefania Panella, invece, è una Life Coach nonché insegnante di risata incondizionata. A loro, si affiancano la musicoterapeuta e insegnante del benessere, Tea Baldini Anastasio, la commercialista Claudia Bruni e l’avvocatessa Alessia Nunzi del Foro di Perugia.

Anche se il progetto è ancora alle fasi iniziali se deve ancora intraprendere un percorso di evoluzione completo, ha già attirato l’attenzione del mondo digitale: intanto, sulla piattaforma è possibile accedere a webinar, dirette, articoli che riflettono i cambiamenti del mercato del lavoro di oggi e i relativi suggerimenti per affrontare le sfide professionali seguendo specifici percorsi.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini