Le Olimpiadi di Tokyo 2020, dopo un anno di rinvio a causa del Covid-19, sono pronte per andare in scena: regole di accesso per il pubblico.

Il 23 luglio 2021 prenderanno il via le Olimpiadi di Tokyo 2020. C’è grande fermento, soprattutto dopo i vari rinvii dovuti alla pandemia da Covid-19. Il pubblico, stando alle ultime decisioni del comitato organizzatore, è ammesso, entro il limite di 10.000 persone. Quali regole dovranno osservare?

Olimpiadi di Tokyo 2020: pubblico ammesso

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 debutteranno il 23 luglio 2021. Dopo un anno di rinvii, la manifestazione sportiva di interesse mondiale potrà finalmente andare in scena. Si tratta di un’edizione molto attesa, soprattutto a causa del delicato periodo storico vissuto da tutto il mondo. Una specie di segnale di ripartenza, visto che il comitato organizzatore di Tokyo 2020 ha deciso di consentire l’accesso del pubblico, fino ad un massimo del 50% della capienza della struttura.

Al termine di una riunione alla quale hanno partecipato il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach, la governatrice di Tokyo, Yuriko Koike, e la ministra per lo Sport, Tamayo Marukawa, si è deciso che potranno assistere alle Olimpiadi massimo 10.000 persone. Yoshihide Suga, primo ministro giapponese, ha però sottolineato che, se la situazione epidemiologica dovesse precipitare di nuovo, la decisione in merito al pubblico subirebbe una revoca. Pertanto, se Tokyo dovesse continuare ad essere ‘zona bianca’ non dovrebbero esserci problemi.

Olimpiadi di Tokyo 2020: pubblico nostrano sì, tifosi da fuori no

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 andranno in scena, ma è bene sottolineare che sarà un’edizione completamente diversa rispetto al passato. Oltre alle restrizioni, ai controlli e al distanziamento sociale, è bene sottolineare che soltanto i tifosi giapponesi potranno assistere alle gare. Il pubblico straniero, infatti, è stato interdetto.

Al momento, secondo gli organizzatori, sono già stati acquistati circa 3,6/3,7 milioni di biglietti. I partecipanti dovranno indossare sempre le mascherine e rispettare la distanza sociale. Inoltre, non potranno esultare e, subito dopo le gare, dovranno rientrare a casa. Per quel che riguarda gli atleti, invece, rispetto agli scorsi anni, non verranno distribuiti preservativi gratuiti. I condom verranno donati soltanto al termine della manifestazione sportiva. Lo scopo, ovviamente, è quello di ridurre al minimo i contatti anche tra gli sportivi. Le Olimpiadi di Tokyo 2020 termineranno domenica 8 agosto 2021.

Riproduzione riservata © 2021 - LEO

ultimo aggiornamento: 23-06-2021


Marina Caprotti alla guida operativa del gruppo Esselunga

Alla scoperta delle meraviglie italiane a bordo del Treno della Dolce Vita