Dalle terre di Guardialfiera arriva l’olio “etico” delle donne di ASPEm: un progetto agroalimentare e ambientalista per favorire l’occupazione femminile e contrastare la violenza di genere.

L’olio come occasione di rinascita e valorizzazione della parità tra donne e uomini. È questo l’obiettivo raggiunto da ASPEm, un progetto agroalimentare e ambientalista per contrastare la violenza di genere e creare maggiore occupazione al femminile. Nato in Molise (tra Campobasso, Termoli e Isernia) grazie a cinque donne di un centro antiviolenza, ASPEm – Agricoltura sociale per la promozione dell’empowerment di donne e famiglie monoparentali con minori – è diventato un autentico caso.

Il progetto riunisce due cooperative sociali. BeFree combatte i fenomeni della violenza, della tratta e della discriminazione di genere con centri antiviolenza e case rifugio all’interno del Lazio e in altre regioni. Kairos fornisce servizi alla persona occupandosi di disabili, anziani e minori.

Olio EVO: ASPEm lancia “La Terra delle Donne”

Grazie a un finanziamento di 30mila euro ricevuto dal Fondo sociale europeo 2014-2020, ASPEm ha dato vita ad un’operazione di recupero di olivi in stato di abbandono per restituire valore all’olivicoltura locale. Con il supporto di un progetto agroalimentare per contrastare la violenza maschile che coinvolge Slow Food e Eataly, ASPEm ha prodotto un olio extravergine di oliva ribattezzato “La Terra delle Donne“.

Olio extra vergine d'oliva
L’olio Aspem “La Terra delle Donne”: dalla terra al successo

Nell’anno del crollo dell’occupazione femminile causato dalla pandemia da COVID-19, in particolare nel Mezzogiorno (secondo il recente Rapporto SVIMEZ 2020 sull’economia e la società del Sud, l’80% dell’occupazione femminile creata tra il 2008 e il 2019 è stata cancellata in tre mesi, tra aprile e giugno), ASPEm ha messo insieme un gruppo multidisciplinare davvero ricco. Una accanto all’altra hanno lavorato: agronome, avvocate, imprenditrici, esperte di marketing, psicologhe e assistenti sociali.

Queste donne hanno sottratto all’incuria campi lasciati in usufrutto da proprietari che non sono più in condizione di coltivarli e li hanno trasformati in un luogo di condivisione in cui si realizza un olio speciale. Le imprenditrici combinano il ruolo attivo dell’impresa contro violenze e molestie con la conservazione e la salvaguardia del paesaggio rurale.

Olio EVO La Terra delle Donne: Molise hub innovativo

Il progetto, partito nella primavera del 2019 e che non prevede l’appoggio della rete di supermercati della grande distribuzione (come spiega ASPEm sui social), oggi è diventato auto-sostenibile.

Ben presto sono state coinvolte altre realtà del territorio come la gelateria artigianale termolese Yo-Go di Massimo e Marikla Guardiani, che ha lanciato un gelato gusto gourmet. Gli ingredienti sono: olio ASPEm extravergine d’olia, pomodorino pachino e formaggio pecorino dell’azienda agricola di Petacciato.

Se i dati dicono che l’80% degli italiani acquista olio extravergine d’oliva, quello ottimo ed etico di ASPEm è anche un modello di promozione dell’indipendenza economica sia per il Molise che per il resto dell’Italia.

Noi di Kairos – si legge sulla pagina Facebook della cooperativa – ne siamo orgoglios*: della squadra, dell’entusiasmo, dell’energia che continua a circolare in questo meraviglioso laboratorio di buone pratiche che è il Molise“.

ultimo aggiornamento: 30-01-2021


Cashback, come fare reclamo per il rimborso mancato o errato

Il ristorante greco che combatte la crisi con la poesia