Le pesche di Delia hanno ottenuto la denominazione IGP. Un riconoscimento meritato che ne conferma l’eccellente qualità.

Dopo sette anni di duro lavoro, per le pesche di Delia, in provincia di Caltanissetta, arriva la registrazione IGP, ossia Indicazione Geografica Protetta. Un bel traguardo per il frutto siciliano, che va coltivato seguendo uno specifico percorso e avvalendosi di un’attrezzatura all’avanguardia, che permette di avere risultati eccellenti e di ridurre i tempi e i costi di produzione.

Le pesche siciliane di Delia ottengono la certificazione IGP

Le pesche siciliane di Delia, in Sicilia, hanno ottenuto la registrazione IGP. Perché questa varietà è riuscita ad eccellere così tanto, tanto da ottenere questa importante certificazione? La risposta è semplice: questo tipo particolare di pesca ha una polpa dura e un preciso tenore zuccherino, conferito loro dalla pianta, la quale destina al frutto tante sostanze nutritive. Caratteristiche che differenziano la pesca di Delia da tutte le altre.

Pesche
Pesche

Tale particolarità deriva anche dagli studi che sono stati condotti sul territorio, negli anni passati, al fine di migliorarne la metodologia di coltivazione, in base al clima peculiare e al territorio.

L’importante riconoscimento è arrivato il 18 gennaio 2021, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Ci sono voluti ben sette anni per raggiungere questo traguardo che ha portato all’ottenimento del marchio di indicazione geografica protetta.

Pesca di Delia: luoghi di coltivazione e confezionamento

Delia non è l’unico comune in cui poter coltivare questo tipo di pesca. La coltura di questo prodotto ortofrutticolo, infatti, può avvenire anche nei comuni di Caltanissetta: Serradifalco, Caltanissetta, Sommatino, Riesi, Mazzarino e Butera. Non solo. Spostandoci ad Agrigento, la possiamo trovare anche a Canicattì, Castrofilippo, Naro, Ravanusa e Campobello di Licata.

La pesca Delia IGP, inoltre, segue uno specifico percorso di confezionamento che va attuato nell’area di produzione. Inoltre, su ogni singola confezione devono essere riportate la dicitura “pesca di Delia” e il logo specifico, presente nel disciplinare.

ultimo aggiornamento: 02-04-2021


Cashback: finalmente pagamenti anche con le tessere del supermercato

La Tesla si può comprare con i bitcoin: l’annuncio di Elon Mask