Leonardo.it

Seguendo alcune semplici indicazioni è possibile risparmiare su luce e gas in bollette: scopriamo subito tutti questi trucchi per la cucina, il bagno e le altre stanze.

Il COVID-19 ha costretto molti italiani a lavorare all’interno della propria abitazione. Inevitabilmente, i costi nella bolletta dell’elettricità e del gas sono aumentati. In un periodo di crisi non solo sanitaria, ma anche economica, esistono alcuni trucchi per risparmiare sulle bollette. Ecco tutte quelle buone abitudini per evitare spese eccessive.

Come risparmiare su luce e gas: la giusta tariffa

Prima di tutto, è importante scegliere una tariffa appropriata per i propri consumi. Sarebbe quindi opportuno scegliere la proposta più conveniente, tenendo presente le proprie necessità. Attualmente esistono diversi fornitori di luce e gas.

Per avere un’idea chiara della propria situazione, bisogna tenere presente gli attuali consumi e valutare quando si utilizzano maggiormente gli elettrodomestici: durante le ore serali, nei weekend o durante tutta la giornata?

Alcune bollette
Alcune bollette

Risparmiare sulle bollette: la cucina

La cucina è un luogo in cui vengono utilizzati diversi elettrodomestici che consumano molta elettricità. Spesso, proprio in questo ambiente, si tende a utilizzare questi oggetti con poca attenzione. In realtà, sono sufficienti solo alcuni semplici accorgimenti per assicurare un risparmio nel breve e lungo periodo.

Prima di tutto, soffermiamoci sul frigorifero. Questo elettrodomestico essenziale consuma molta energia, dovendo restare in funzione costantemente per mantenere i cibi sempre in una condizione ottimale. Staccando il frigorifero dal muro di circa 10 centimetri è possibile risparmiare fino a 23 euro ogni anno, chiudendo sempre lo sportello correttamente si può risparmiare 21 euro e, infine, passare da un modello di classe B a uno di classe A+ assicura un risparmio di massimo 32 euro ogni anno.

La lavastoviglie, elettrodomestico sempre più comune nelle cucine degli italiani, dovrebbe essere utilizzata sempre a pieno carico. Bisogna scegliere sempre un’opzione adatta al tipo di sporco o la modalità “risparmio energetico”. Si consiglia inoltre di staccare la lavastoviglie prima che i piatti vengano asciugati.

Utilizzando il forno a microonde per scongelare i cibi potrebbe causare un risparmio di 33 euro l’anno, mentre con i forni elettrici si potrebbe sfruttare il calore emanato dall’elettrodomestico spento.

Passiamo alle pentole: usando il coperchio si può risparmiare fino a 5 euro l’anno, che diventano 8 euro se si utilizzano le pentole a pressione.  

Risparmiare sulle bollette: il bagno

Cambiamo ambiente. Nel bagno è consigliato, per diverse ragioni, di non lasciare scorrere acqua calda inutilmente durante la doccia, il lavaggio dei denti, mani o durante il taglio della barba. Questo garantisce un risparmio di circa 36 euro ogni anno.

Quando si utilizza la lavatrice, per risparmiare 25 euro l’anno, bisognerebbe scegliere la modalità ideale per la specifica tipologia di indumenti inseriti, cercando di evitare i 90 gradi.  

Gli altri trucchi per spendere meno

Risparmiare su luce e gas potrebbe risultare una procedura molto semplice, basta quindi tenere sempre presente alcuni trucchi e consigli. Altri accorgimenti da seguire sono i seguenti:

  • spegnere il più possibile le luci (per un risparmio di 30 euro l’anno);
  • scegliere, se possibile, lampadine a LED (per un risparmio di 30 euro l’anno);
  • abbassare di un grado la temperatura degli ambienti (per un risparmio di 50 euro l’anno);
  • passare da un condizionatore di classe B a uno di classe A+++ (per un risparmio di 90 euro l’anno);
  • staccare la spina degli elettrodomestici non utilizzati (per un risparmio di 56 euro l’anno);
  • non impostare al minimo la temperatura del frigorifero/freezer;
  • sostituire spesso gli elettrodomestici e scegliere solo ed esclusivamente elettrodomestici di classe di tipo A o, ancora meglio, di tipo A+++. Pur avendo un costo maggiore, risparmierete sulle bollette;
  • disattivare il salvaschermo del PC e scegliere lo spegnimento automatico del display dopo 5 o 10 minuti;
  • impostare il risparmio energetico nei dispositivi compatibili.