È stato ritrovato uno scritto inedito di Giacomo Leopardi di cui nessuno era a conoscenza: al suo interno più di 550 riferimenti numerici.

E’ una di quelle scoperte destinate a passare alla storia e a rimettere in discussione gli archivi di uno dei poeti più amati di tutti i tempi. Ad identificare lo scritto inedito di Giacomo Leopardi sono stati gli studiosi Marcello Andria e Paola Zito che ne hanno curato poi la pubblicazione per la casa editrice Le Monnier Università. Questo breve scritto inedito è emerso dal Fondo Leopardiano conservato alla Biblioteca Nazionale di Napoli.

Come si presenta lo scritto ritrovato di Leopardi

Si tratta di un quadernetto formato da quattro mezzi fogli, ripiegati così da ottenere otto facciate. Al suo interno appare la scrittura di un giovane Leopardi, all’epoca 16enne. Lo scritto, probabilmente risalente al 1814, mostra Leopardi intento a studiare la figura di Flavio Claudio Giuliano, l’ultimo sovrano latino pagano soprannominato Giuliano l’Apostata. Il giovane poeta Leopardi aveva appuntato sui fogli una lunga lista in ordine alfabetico di autori antichi e tardo antichi. Ognuno di loro, inoltre, è seguito da una serie di riferimenti numerici per un totale di circa 550.

Libri
Libri

Lo studio su Leopardi e le sue opere

All’epoca della stesura dei fogli Giacomo Leopardi frequentava spesso la biblioteca paterna del conte Monaldo nel palazzo di famiglia a Recanati. Nonostante Leopardi iniziò a studiare il greco soltanto un anno prima il suo interesse per l’opera di Giuliano, così come quello per molti altri nomi illustri, lo porta ad uno studio attento e meticoloso. Uno studio che solo la vera passione riesce a far nascere.

Lo scritto inedito di Giacomo Leopardi è stato presentato proprio nella giornata di martedì 3 maggio alla Biblioteca Nazionale di Napoli, nella Sala Rari. Oltre a rappresentare un tassello in più nella grande e importante raccolta leopardiana, l’inedito mette in luce lo stretto legame artistico tra il giovane poeta e l’Apostata.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 10-05-2022


Code in autostrada, rimborsi automatici con l’app Free To X: come funziona?

Spid per minorenni in arrivo: gli under 18 saranno tutelati al massimo