Jeremiah Thoronka è un brillante studente, che è stato capace di dare elettricità al suo paese. Per questo, ha vinto il Global Student Prize.

Mediante la sua start-up, denominata Optim Energy, Jeremiah Thoronka – giovane studente poco più che ventenne – fornisce elettricità a scuole e abitazioni delle zone rurali della Sierra Leone non raggiunte dalla rete elettrica. La sua invenzione lo ha reso famoso, tanto da vincere il Global Student Prize.

Operai
Operai

Jeremiah Thoronka, lo studente che ha dato elettricità alla Sierra Leone

Il ventenne Jeremiah Thoronka è cresciuto in Sierra Leone, paese dell’Africa occidentale: da bambino non aveva accesso all’elettricità, insieme a tre quarti della popolazione del paese. Crescere con sua madre è stato difficile e spesso hanno dovuto usare legna da ardere o lanterne fatte in casa per fornire calore e luce all’abitazione. Le lanterne fatte in casa – alimentate a cherosene – erano spesso pericolose e causavano rapidamente incendi in molte abitazioni. E tagliare la legna da ardere ha impoverito le foreste della zona, aumentando, così, il rischio frane. Una foto dello studente:

Quando il giovane fu mandato in una scuola privata, grazie a una borsa di studio ottenuta all’età di 10 anni, si rese conto che la mancanza di luce ed elettricità della sua famiglia non era un’esperienza vissuta da tutti. “Ogni giorno mi muovevo tra due mondi“, ha ricordato alla BBC. “A scuola c’era elettricità in abbondanza“.

Volevo sviluppare un sistema energetico più sostenibile, educare le persone all’efficienza energetica e fermare l’uso eccessivo delle risorse naturali”, ha affermato Jeremiah. “È inefficiente, costa milioni di dollari e spinge così tante persone verso la povertà energetica. Anche nelle grandi città le persone non possono connettersi alla rete nazionale. C’è una carenza di energia nelle zone rurali”.

E così, il giovane studente, si è rimboccato le maniche, elaborando un proprio sistema per fornire energia alla popolazione sierraleonese, aggiudicandosi – per la sua invenzione – il Global Student Prize.

L’invenzione che ha fatto la differenza

L’invenzione di Thoronka non fornisce solo luce, ma si basa anche sull’energia cinetica anziché sulle alternative al gas naturale o altre opzioni ecologiche come l’energia solare o eolica. L’energia cinetica usa il movimento per sfruttare l’energia e nel caso di Thoronka, utilizza l’energia delle auto che viaggiano su un’autostrada.

La startup creata dal giovane studente – fondata quando aveva 17 anni – si chiama Optim Energy e – al momento – fornisce energia a 150 piccoli edifici e 15 scuole. Oltre 10.000 persone sono aiutate dall’invenzione di Jeremiah, facilmente utilizzabile senza l’uso di batterie, reti elettriche o manutenzione eccessiva.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 05-01-2022


L’Italia custode delle montagne: finanzia un centro per studiare i ghiacciai del K2

I gatti hanno un impatto positivo sui bambini autistici: i risultati di un nuovo studio