L’aeroporto più trafficato del Canada, a Toronto, è diretto da una centenaria: rimarrà al lavoro fino al 2025, quando avrà 104 anni.

L’aeroporto internazionale di Toronto-Pearson, il più trafficato del Canada, è diretto da una donna centenaria: una notizia che lascia a bocca aperta, specialmente per quel che riguarda la sua pensione. L’arzilla signora smetterà di lavorare quando compirà 104 anni perché il suo contratto, che lei ha fortemente voluto rinnovare, scadrà nel 2025.

Toronto: a dirigere l’aeroporto è una centenaria

Si chiama Hazel Mccallion e rimarrà a dirigere l’aeroporto internazionale di Toronto-Pearson, fino al 2025. La notizia, di per sé, non sconvolge. Quando, però, si scopre che la donna è nata nel 1921 non si può che spalancare la bocca in segno di stupore. Ha ottenuto questo incarico quando aveva 96 anni e quando le hanno proposto il rinnovo del contratto fino al 2025 non ci ha pensato un attimo ad accettare. Oggi, che ha ben 101 candeline sul groppone, continuerà a prestare il suo onorato servizio fino a quando non compirà 104 anni. Il segreto della sua longevità? Per sua stessa ammissione, pensare positivo e avere sempre un progetto da portare a termine.

E’ bene sottolineare che l’aeroporto internazionale di Toronto-Pearson, hub della compagnia di bandiera Air Canada, è il più trafficato del Paese: nel 2018 si stimavano 49,5 milioni di passeggeri l’anno. E’ dedicato al premio Nobel per la Pace Lester Pearson (1957) che, dal 1963 al 1968, ha vestito i panni di Primo ministro della Nazione.

La direttrice dell’aeroporto di Toronto è un vero e proprio “uragano”

Classe 1921, Hazel Mccallion è nata il 14 febbraio in Quebec, regione francofona del Canada. Con 80 anni di carriera alle spalle, è una donna d’affari e una politica indipendente di spicco. Per ben 36 anni è stata la sindaca di Mississauga, città di 700 mila abitanti, diventando il terzo sindaco più pagato del Paese. Lo stipendio percepito fino al 2014, anno in cui ha lasciato la carica, era di 187 mila dollari, circa 137 mila euro. Madre di tre figli, la dirigente dell’aeroporto di Toronto è stata soprannominata, non a caso, Hazel l’uragano. Quanti la conoscono la definiscono come una persona senza peli sulla lingua, con modi di fare estremamente sinceri e schietti.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 07-06-2022


Bonus collaboratori sportivi 2022: da ristoro si trasforma in credito d’imposta

L’Italia vince la medaglia d’oro alle Olimpiadi di filosofia