Ecco la lista 2021 delle migliori università del mondo: tra le eccellenze italiane anche la Bocconi e il Politecnico di Milano.

Quali sono le migliori università del mondo nel 2021? Lo rivela la classifica stilata da Top Universities nel suo QS World University Ranking, che ha messo in ordine mille atenei da 80 Paesi diversi. I parametri di valutazione sono vari, ma riguardano soprattutto la “reputazione” (ovvero il giudizio di colleghi e aziende), l’impatto della ricerca e il numero di citazioni.

In testa alla lista si conferma per il nono anno consecutivo il Massachusetts Institute for Technology (MIT), tallonato al secondo posto dalla Stanford University e al terzo da Harvard. L’exploit più significativo è quello delle università asiatiche, come la NUS e la NTU di Singapore (in 11esima e 13esima posizione) e la Tsinghua University di Pechino al 15esimo posto. E l’Italia?

Migliori università del mondo 2021: le italiane

La Sapienza di Roma ottiene un lusinghiero primato: è la migliore università del mondo per gli Studi classici. L’ateneo romano bissa il successo già conquistato nel 2018 e 2019 battendo anche Oxford, che nel 2020 le aveva sfilato lo scettro. La Facoltà di Archeologia mantiene invece il decimo posto. Gli Studi classici sono un patrimonio della formazione italiana: la Normale di Pisa è al nono posto e nella Top 50 spiccano Bologna, Napoli, Tor Vergata, Ca’ Foscari, Milano e Pisa.

Antonelli Polimeni, la rettrice della Sapienza, sottolinea in una nota che “questo brillante risultato, frutto di impegno e di passione, si inserisce nel solco della tradizione di eccellenza nel campo degli studi classici del nostro ateneo, con corsi innovativi interamente in inglese, spazi per studiare tra statue e fregi decorativi nelle aree di lettura del Museo di Arte classica, ma anche operazioni culturali come quelle legate al Progetto Theatron in cui gli studenti adattano e mettono in scena i testi greci e latini“.

Polimeni aggiunge che gli Studi classici sono “una base valoriale fondante della nostra società e come tale va custodito e trasmesso alle nuove generazioni”.

La Sapienza brilla nella classifica delle migliori università del mondo 2021
La Sapienza brilla nella classifica delle migliori università del mondo 2021

Dopo il successo dell’Mba della Sda School of Management, unico italiano nella Top 100 stilata dal Financial Times, la Bocconi strappa tre posizioni di tutto rispetto. L’ateneo milanese è settimo in Business and Management, 14esimo in Accounting and Finance e 18esimo in Economics and Econometrics.

Sempre a Milano, il Politecnico conquista il quinto posto in Arte e Design e il decimo in Architettura. Come università nel suo insieme, il PoliMi batte tutti gli altri italiani perché piazza tra i primi 50 ben sette programmi:

  • Arte e Design: 5° posto.
  • Architettura: 10° posto.
  • Ingegneria civile: 13° posto.
  • Ingegneria meccanica, aeronautica e industriale: 15° posto.
  • Ingegneria elettrica ed elettronica: 22esimo posto.
  • Ingegneria chimica: 37esimo posto.
  • Computer Science: 44esimo posto.

Le altre migliori università italiane

Il Politecnico di Torino e l’Università di Bologna ottengono, rispettivamente, sei e quattro piazzamenti. I più alti sono il 15esimo in Ingegneria del petrolio del PoliTo e il 20esimo in Studi classici dell’Alma Mater Studiorum.

Nelle prime 50 entra anche la Luiss Guido Carli di Roma, che con il corso in Politics & International Studies sale al 48esimo posto. NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, è l’unica accademia italiana nella Top 100 mondiale del settore Arte e Design.

Se si escludono le britanniche Oxford al quinto posto e Cambridge al settimo, le prime università europee al vertice sono due svizzere: l’ETH Zurich – Swiss Federal Institute of Technology in sesta posizione e l’EPFL di Losanna in 14esima. La classifica completa è disponibile sul sito di Top Universities.


Comfort food: i 10 cibi che rendono felici gli italiani

L’euro potrebbe diventare digitale entro la fine del 2021