Il Financial Times ha pubblicato la classifica internazionale dei miglior Mba: il master Bocconi spicca in Europa e nel mondo.

Il Master Bocconi in Business Administration continua a volare. Il programma è l’unico Mba italiano inserito nella classifica internazionale dei migliori atenei pubblicata dal Financial Times. L’Mba della Sda School of Management balza dal 29esimo posto del 2020 al 12esimo del 2021 nella Top 100 mondiale e dalla posizione numero 9 a quella numero 5 in Europa. Questo risultato più che lusinghiero arriva dopo la terza posizione europea e la sesta al mondo assegnate di recente dall’Economist.

Il Master Bocconi terzo al mondo nel rapporto qualità-prezzo

L’Mba full-time di Sda Bocconi dura un anno, è rivolto a laureati in qualunque disciplina già inseriti nel mondo del lavoro e offre la possibilità di crescere sul piano professionale in un ambiente internazionale e dalle tecniche manageriali all’avanguardia.

Nella Top 100 stilata dal Financial Times, il programma è il terzo al mondo per il migliore rapporto qualità-prezzo. In questo caso si prende in considerazione il criterio “value for money”, cioè il salario post diploma, costo e durata del master e i mancati guadagni durante il programma.

Il diplomato di un master
Il master Bocconi forma i manager del futuro

Il ranking FT si basa su parametri offerti dai diplomati e su dati forniti dalle scuole, come i progressi di carriera e l’aumento salariale degli studenti. L’incremento di stipendio per chi esce da Sda è notevole: +126%, il secondo più alto in Europa.

Mba Bocconi sfida le prime posizioni nel ranking FT

Il master Bocconi in business administration è uno dei punti di forza storici dell’ateneo milanese. Il 65% dei partecipanti proviene da 30 Paesi diversi, in particolare Stati Uniti, India e Canada. Un terzo degli studenti sono donne e per la faculty femminile l’Mba della Sda è nella Top 10 internazionale.

Il gradimento sul mercato del lavoro è rispecchiato dal fatto che il 92% dei diplomati trova impiego entro tre mesi dopo il master. L’80% di loro raggiunge il nuovo lavoro in un luogo, settore o funzione diverso da quello dove era impegnato prima.

Il direttore Francesco Daveri ha spiegato che l’ottimo risultato nell’FT Global Mba Ranking 2021 è il migliore di sempre per il programma milanese. “I nostri giovani manager – chiarisce Daveri – possono stare tranquilli anche nel mezzo della pandemia dato che il loro tempo e i loro risparmi sono investiti con tutta la cura necessaria per generare opportunità di carriera durevoli e che non si esauriscono rincorrendo facili guadagni”.

Ora la sfida è alle prime posizioni. Il ranking del Financial Times è guidato globalmente da Insead (istituto francese con sede anche a Singapore), London Business School e University of Chicago Booth.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini