Da settembre 2022, gli studenti potranno iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente: rivoluzione all’Università.

Grande cambiamento nel mondo accademico: da settembre 2022, gli studenti avranno la possibilità di iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente. Fino ad oggi, grazie ad una legge del 1933, si poteva accedere all’Università frequentando solo ed esclusivamente un corso di laurea per volta. Ci sono, comunque, delle eccezioni da tenere in considerazione.

Università: da settembre ci si potrà iscrivere a due corsi di laurea

A partire dall’anno accademico 2022/2023, gli studenti potranno iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente. La legge, approvata in Parlamento lo scorso mese di aprile, sarà attuabile dal prossimo settembre e va ad annullare il regio decreto del lontano 1933. Quanti lo desiderano, quindi, potranno frequentare due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master. Due le eccezioni: una destinata ai corsi di specializzazione medica e l’altra a corsi che, anche se in due diverse università, hanno la medesima classe di studi.

La conferma della nuova legge universitaria arriva da Maria Cristina Messa, ministro dell’Università e della Ricerca. La ministra sottolinea che la stessa possibilità è data anche a “due corsi di diploma accademico, di primo o di secondo livello, presso le istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam)“.

Iscrizioni a due corsi di laurea contemporaneamente sì, ma benefici solo per uno

Da settembre, quindi, sarà possibile iscriversi all’Università e frequentare contemporaneamente due corsi di laurea. Attenzione, però, questo non significa che si potrà beneficiare dei sussidi previsti per entrambi i percorsi. Lo studente, infatti, potrà accedere agli strumenti e ai servizi a sostegno del diritto allo studio “per una sola iscrizione, eletta dallo stu­dente, fermo restando l’esonero, totale o parziale, dal versamento del contri­buto onnicomprensivo annuale“. Ogni anno, Università e istituzioni devono obbligatoriamente studiare un programma ad hoc per favorire la frequenza ai corsi e alle attività post laurea destinato agli studenti lavoratori.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 20-07-2022


Scopriamo SHOPenauer, la prima piattaforma che unisce lo shopping reale con quello virtuale

Roma: il sindaco Gualtieri propone mezzi gratis per aiutare lavoratori e ambiente