Il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore 2019 di Bucci conquista i critici della rivista e lo valutano come il vino bianco più buono del mondo.

Trionfa l’Italia nella classifica dei migliori vini del 2021 stilata da Wine Enthusiast. I critici della prestigiosa rivista newyorkese incoronano il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore 2019 di Bucci come il vino bianco più buono del mondo. Il Verdicchio si piazza al secondo posto assoluto, dietro soltanto al rosso francese Château Siran 2018 Margaux prodotto dalla famiglia Miailhe, oggi alla quinta generazione.

Il vino bianco più buono del mondo: com’è?

Lo “splendido bianco” di Villa Bucci è descritto da Wine Enthusiast come “assolutamente fenomenale”. “Si apre con seducenti aromi di macchia mediterranea, fiori gialli primaverili, eucalipto e agrumi – si legge nella recensione –. Il delizioso palato offre sentori di succosa pesca gialla, finocchio, mandorla bianca e un accenno di pompelmo insieme a un’acidità piccante. Una nota minerale e salina aggiunge profondità”.

L’Italia, sempre leader mondiale nella produzione, piazza la bellezza di 18 vini nella lista dei migliori cento. Oltre al Verdicchio, spiccano il Barolo Docg Ravera 2016 di G.D. Vajra al 5° posto e il Brunello di Montalcino Tenuta di Collosorbo 2016 in 7° posizione.

Un bicchiere di vino bianco italiano
È italiano il vino bianco più buono del mondo

Ecco i 18 vini italiani nella lista dei migliori 100 di Wine Enthusiast.

  • Verdicchio Castelli di Jesi Classico Superiore di Villa Bucci 2019 – 2° posto
  • G.D. Vajra Ravera Barolo 2016 – 5° posto
  • Brunello di Montalcino Tenuta di Collosorbo 2016 – 7° posto
  • Pieropan Soave Classico 2019 – 15° posto
  • Abbazia di Novacella Valle Isarco Praepositus Kerner 2019 – 18° posto
  • Nebbiolo d’Alba Vigna Lirano Rivetto 2019 – 21° posto
  • Prosecco di Valdobbiadene Ca’ dei Zago 2020 – 29° posto
  • Montepulciano d’Abruzzo Azienda Agricola Cirelli 2018 – 32° posto
  • Vermentino di Gallura ‘Branu’ Vigne Surrau 2020 – 34° posto
  • Alta Langa Extra Brut Ettore Germano 2017 – 39° posto
  • Etna Rosso Graci 2018 – 40° posto
  • Chianti Classico Castello dei Rampolla 2018 – 43° posto
  • Fiano di Avellino Feudi di San Gregorio 2020 – 59° posto
  • Terre Siciliane IGT Tenuta Regaleali Leone White 2020 – 68° posto
  • Trento Riserva Extra Brut Perlé Nero Ferrari 2012 – 74° posto
  • Ottella Lugana Le Creete 2020 – 75° posto
  • Cesari Amarone della Valpolicella Classico 2016 – 87° posto
  • Pinot Grigio di Peter Zemmer 2020 – 99° posto

Vini più buoni al mondo, Italia seconda solo agli Usa

Con 33 vini, gli Stati Uniti sono l’unico Paese ad averne più dell’Italia tra i migliori 100. Il Belpaese si mette alle spalle la Francia con 15, il Portogallo con 6, l’Australia con 5 e la Spagna con 4.

Chiudono la lista delle presenze l’Argentina, il Cile e la Germania con 3 vini, l’Austria, la Nuova Zelanda e il Sudafrica con 2 e l’Armenia, la Grecia, la Svizzera e l’Uruguay con uno.

La classifica completa dei migliori 100 vini del 2021 è disponibile sul sito di Wine Enthusiast.

Riproduzione riservata © 2022 - LEO

ultimo aggiornamento: 04-12-2021


Pfizer presenta Paxlovid, pillola antivirale per il COVID-19: efficace anche per le varianti

Guida Michelin 2022, i nuovi ristoranti italiani stellati e i premi speciali